Negramaro: “Sole” il nuovo singolo in programmazione radiofonica – Video

Negramaro: “Sole” il nuovo singolo in programmazione radiofonica – Video

Autore: -

ROMA – Il 30 novembre arriva in radio “Sole” il nuovo singolo dei Negramaro, il brano è il secondo dei sei inediti contenuti in “Una storia semplice”, la prima raccolta della rock band stabile sin dal giorno della sua uscita nelle prime posizioni di tutte le classifiche di vendita. L’album contiene altre tracce inedite come la title-track Una Storia Semplice, Sei, Ottobre Rosso e La Giostra, senza contare le due bonus track E Così Sia, mai pubblicata e scritta da Giuliano Sangiorgi per l’ultimo album di Mina, ed Es-senza, prima traccia dell’album d’esordio della band, oltre a Malinconie, disponibile soltanto su iTunes, una canzone per veri intenditori dei Negramaro visto che risale ai loro primissimi anni, quando ancora suonavano nei pub del Salento.

Sole è un brano appassionato dove la voce di Sangiorgi si fonde alla dolcezza del pianoforte e alla forza delle chitarre. Tra le note e il testo di Sole risuona la voglia di spogliarsi di tutto ciò che è materiale, per vestirsi semplicemente della propria identità e del desiderio di musica. Intanto è di pochi giorni fa la notizia del mini tour 2013 dei Negramaro che vedrà la band suonare soltanto in due concerti ma in location assolutamente esclusive: San Siro a Milano e l’Olimpico di Roma, rispettivamente il 13 luglio e il 16 luglio con biglietti già disponibili e prevendita che sta procedendo a gonfie vele. Il modo migliore per festeggiare 10 anni di grandi successi.  In attesa di “Sole”, questa sera la band ritirerà al Medimex, la Fiera delle Musiche del mediterraneo, il Premio per il Miglior Artista italiano 2012.

Il testo del singolo “Sole” dei Negramaro:

A volte, certo, capita anche a me
Di non avere voce per parlare o per cantare
cantare
Ma in fondo mi conosco, sbaglio tutti i tempi,
Non era questo forse il migliore per i miei silenzi?
E lo capisco bene mentre io ti guardo arrivare
Da un cielo terso e limpido che non nasconde alcun rumore,
Perdendomi negli angoli del tuo splendore
Mi chiedo dove mai sia finito il sole.

E proprio oggi che il cielo è azzurro, è troppo azzurro,
E non c’è macchia gialla neanch a immaginare
Ma se guardo in basso e vedo te in un istante
Poi capisco che è finito dentro te proprio quel sole,
E adesso è il momento in cui vorrei cantare, ritrovare la mia voce,
Quella persa come ho perso il sole,
Se mi giuri che rimani io ti lascio la mia voce
Ci saranno altri silenzi, altri tempi da sbagliare, amore…

E tutto intorno sembra aver trovato un senso che ti invade e mi assale,
La paura di sfiorarti nelle mani incontra il mio sudore,
Io non posso fare altro che ammirare,
come un uomo aspetta passi il temporale purchè torni il sole.
Nel mondo dicon tutti che ci sia poca bellezza da salvare e da rubare,
Non sanno mica quanta ne nasconda questo mio stupore,
A tratti mi tradisco e mi lascio andare,
Vorrei gridare senza alcun pudore che lei mi ha rubato il sole.

E proprio oggi che il cielo è azzurro, è troppo azzurro,
E non c’è macchia gialla neanch a immaginare
Ma se guardo in basso e vedo te in un istante
Poi capisco che è finito dentro te proprio quel sole,
E adesso è il momento in cui vorrei cantare, ritrovare la mia voce,
Quella persa come ho perso il sole,
Se mi giuri che rimani io ti lascio la mia voce
Ci saranno altri silenzi, altri tempi da sbagliare, amore…

E proprio oggi che il cielo è azzurro, è troppo azzurro,
E non c’è macchia gialla neanch a immaginare
Ma se guardo in basso e vedo te in un istante
Poi capisco che è finito dentro te proprio quel sole,
E adesso è il momento in cui vorrei cantare, ritrovare la mia voce,
Quella persa come ho perso il sole,
Se mi giuri che rimani io ti lascio la mia voce
Ci saranno altri silenzi, altri tempi da sbagliare, amore…