CONDIVIDI
Immacolata 2016, il menù dell’8 dicembre: gnocchi di zucca, arrosto di tacchino ripieno di cime di rapa e salsiccia e torta ai due cioccolati
Foto: verzamonamour

Festa dell’Immacolata 2016, ecco un’ottima idea di menù! Come preparare gli gnocchi di zucca, arrosto di tacchino ripieno di cime di rapa e salsiccia e torta ai due cioccolati. La festa dell’Immacolata 2016 è molto attesa da grandi e piccini, che non vedono l’ora di trascorrere una giornata in allegria in famiglia per addobbare la casa e prepararla al Natale. Le cose da fare durante la giornata dell’Immacolata sono davvero tante: si deve creare un bel presepe, un magico albero ricco di luci e decorazioni e si deve sceglie l’addobbo adatto da mettere fuori alla porta d’ingresso. Il giorno dell’Immacolata non può mancare un ottimo pranzo. Oggi suggeriamo un gustoso menù per il giorno dell’Immacolata: gnocchi di zucca, arrosto di tacchino ripieno di cime di rapa e salsiccia e torta ai due cioccolati.

Menù Immacolata 2016: gli gnocchi di zucca, la ricetta e gli ingredienti. 

Ingredienti per 2 persone: 500 g di zucca cotta; 40/50 g di farina; 1 cucchiaio di uovo sbattuto; noce moscata; un pizzico di cannella; una manciata di parmigiano (facoltativa); burro (preferibilmente chiarificato); salvia e parmigiano per il condimento.

Procedimento: Avvolgete la zucca nella carta argentata e cuocetela in forno ventilato a 180° per una buona mezz’oretta. Deve essere molto morbida e la buccia deve staccarsi da sola. Lasciatela raffreddare e prelevate la polpa con un cucchiaio. Se risulta molto bagnata, schiacciatela con uno schiacciapatate così da far fuoriuscire tutta l’acqua di vegetazione. Lasciatela riposare qualche istante, prima di passarla al setaccio. Conditela con un pizzico generoso di sale, una (mezza) manciata di parmigiano, una grattata di noce moscata e un pizzico di cannella (non esagerate con le spezie altrimenti rischiate che coprano il sapore della zucca, che invece deve essere dominante), 1 cucchiaio di uovo sbattuto e la farina. Amalgamate bene.

Visto che non ci sono patate non avrete un impasto molto sodo e quindi non riuscirete a formare i classici filoncini da tagliare. Fate tante piccole palline, aiutandovi in caso con due cucchiaini, e rotolate ciascun gnocco nella farina. Preparate il condimento: rosolate abbondante salvia nel burro chiarificato (ha un punto di fumo più alto e rischiate meno che si bruci) e lasciate insaporire a fuoco spento fino al bisogno. Fate bollire gli gnocchi in abbondante acqua salata: saranno pronti quando verranno a galla. Scolateli con una schiumarola e metteteli su un piatto di portata su cui verserete il burro fuso e la salvia. Aggiungete una generosa spolverata di parmigiano, un po’ di pepe. Lasciateli riposare qualche secondo e mescolateli con delicatezza.

Fonte: Gnocchi di zucca – Verzamonamour

Menù dell’Immacolata 2016, l’arrosto di tacchino ripieno di cime di rapa e salsiccia.

Ingredienti per 6/8 persone: 5 fette di fesa di tacchino alte circa 1 cm; 500 g di cime di rapa pulite; 250 g di pasta di salsiccia; 20 fette di bacon; 12 patate medie; 1 burrata; aromi; 600 ml di brodo di carne; 1/2 bicchiere di vino bianco.

Procedimento: Aprite la burrata e mettetela a scolare. Sbollentate le cime di rapa, scolatele e poi saltatele in padella con uno spicchio d’aglio in camicia, sale e pepe nero. In questo modo si asciugheranno e non faranno liquido in cottura. Sgranate la salsiccia. Tagliate grossolanamente sia le cime che la burrata, unite la salsiccia, salate e pepate. Stendete sul vostro piano di lavoro un foglio abbastanza grande di carta forno. Adagiate al centro le fette di fesa sovrapponendole leggermente e regolate in altezza e larghezza, dovrete ottenere un rettangolo di tacchino di circa 30×22 cm.

Se la superficie non è regolare, sovrapponete un altro foglio di carta forno e spianate con un pesta carne. Salate la superficie. Con l’impasto del ripieno formate un rotolo orizzontale al centro della carne stesa, assicuratevi che le fette di tacchino si chiudano non esagerando con la quantità del ripieno. Arrotolate i lati di carne sul ripieno aiutandovi sollevando tutta la superficie con la carta forno, sigillate bene e comprimete il rotolo per evitare vuoti. Quando avete il rotolo compatto avvolgetelo nelle fette di bacon avendo cura di sovrapporle leggermente per evitare che si apra.Posizionate il centro della fetta sul lato di chiusura del vostro rotolo.

Fonte: Arrosto di tacchino ripieno di cime di rapa e salsiccia – Verzamonamour

Menu dell’Immacolata 2016: la torta ai due cioccolati

Ingredienti per una torta del diametro di 25 cm. Impasto: burro e farina per lo stampo; 90 g di cioccolato fondente al 70% tritato finemente; 350 ml di caffè americano (o un espresso allungato); 500 g di zucchero; 350 g di farina 00; 80 g di cacao; 2 cucchiaini di bicarbonato di sodio; 3/4 di cucchiaino di lievito in polvere; 1 cucchiaino di sale; 3 uova a temperatura ambiente; 160 g di olio di semi; 360 g di latticello; 800 g di lamponi freschi; 150 g di confettura di lamponi. Ganache: 250 g di panna fresca; 2 cucchiai di zucchero; 450 g di cioccolato fondente al 70% tritato; 150 g di burro a cubetti.

Procedimento: Preriscaldate il forno a 150°C. Imburrate due stampi da 25 cm di diametro, foderate il fondo con un disco di carta forno e imburrate anche questo, poi spolverate di farina. In una ciotola mescolate il cioccolato con il caffè finché il cioccolato non sarà fuso bene. In una terrina setacciate farina, zucchero, cacao, bicarbonato, lievito e sale. In un’altra terrina sbattete le uova con fruste elettriche o nella planetaria finché non saranno gonfie e chiare, poi aggiungete l’olio, il latticello e il composto di caffè e cioccolato. Unite ora in tre tempi la miscela di farina e amalgamate tutto in modo uniforme. Versate metà dell’impasto in ogni stampo e infornate per un’ora circa. Lo stecchino dovrà uscire pulito a fine cottura! Sfornate, togliete dagli stampi e fate freddare su una gratella. Preparate la ganache facendo bollire panna e zucchero in un pentolino.

Quando lo zucchero sarà sciolto togliete dal fuoco e versatelo sul cioccolato tritato e il burro. Mescolate finchè il composto non sarà liscio ed omogeneo. Lasciate intiepidire, poi mettete la ganache a riposo per 20 minuti in frigorifero. Ora spalmate un po’ di ganache su uno dei dischi di torta. Sull’altro spalmate la confettura e distribuite 1/3 dei lamponi. Sovrappponete i due dischi in modo che le farciture restino interne. Ora, partendo dai lati, nappate tutta la torta con la restante ganache usando una spatola lunga. Guarnite la superficie con i lamponi avendo cura di farlo quando la ganache è ancora morbida, una volta freddata in frigorifero i lamponi non si “incollerebbero” più. Tirate fuori dal frigorifero la torta almeno mezzora prima di servirla, così la ganache si ammorbidisce risultando più gustosa!

Fonte: La torta ai due cioccolati – Verzamonamor

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui ContattoNews.it su Facebook