CONDIVIDI
Natale 2016, il menù della vigilia: calamarata con baccalà, involtini di pesce, tiramisù

Natale 2016, il menù del cenone della vigilia. Manca poco al Natale 2016 e già si respira una dolce atmosfera natalizia, un’allegra frenesia che si sente nell’aria solo in questo magico periodo dell’anno. Tra regali e pensierini, uno dei primi pensieri è: cosa cucinare la sera della vigilia di Natale… La tradizione vuole che, durante la sera in cui si attende la nascita di Gesù, si mangino pietanze a base di pesce, ed ecco che vi proponiamo un gustoso menù per il cenone del 24 dicembre.

Calamarata con baccalà, pomodorini, capperi e olive.

Ingredienti per 4 persone: 500 gr. di calamarata Garofalo; filetti di pesce; un paio di scalogni o cipolla o porro; olive nere ; capperi sotto sale; basilico e origano; sale e pepe; pasta di acciughe; pomodorini; vino bianco per sfumare.

Procedimento: Fate stufare a fuoco dolce lo scalogno affettato in un goccio di olio evo (se lo ritenete necessario e se vi piace, aggiungete un pochino di pasta di acciughe che aiuterà a dare un po’ di sapore) e i pomodorini tagliati a metà. Quando si saranno ammorbiditi aggiungete il pesce, le olive denocciolate e i capperi. Sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco, aggiungete abbondante basilico, un po’ di origano e aggiustate di sale e pepe (attenzione a non esagerare: il baccalà è sipido di suo e le olive e i capperi contribuiscono alla sapidità del piatto!). Se non avete piccoli nani a tavola con voi e se vi piace il piccante aggiungete un po’ di peperoncino. Cuocete la pasta in abbondante acqua salata. Scolatela come sempre un paio di minuti prima del dovuto e finite la cottura nella padella con il sugo aggiungendo se necessario un po’ di acqua di cottura della pasta che avete tenuto da parte.

Fonte: Verzamonamour – Calamarata con baccalà e pomodorini

Involtini di pesce. 

Ingredienti: 600 gr. di pesce fresco tagliato sottile (orata, branzino, ma anche spada); 150 gr. di pan grattato; 60 gr pecorino o parmigiano; basilico o prezzemolo; 50 gr. di pinoli, uvetta e capperi (facoltativi, ma pefetti per una versione più siciliana!); succo di limone; olio esxtra vergine di oliva.

Procedimento: Mettete in una ciotolina il pan grattato, il formaggio, il basilico o prezzemolo tritato. Se volete dare un tocco di sicilianità ai vostri involtini aggiungete anche i capperi, i pinoli (precedentemente tostati per qualche secondo in una pdella calda) e l’uvetta ammollata in acqua e ben strizzata e utilizzate il pesce spada. Aggiungete un filo di olio extra vergine di oliva e aggiustate di sale e pepe. Mettete un po’ di trito aromatico su ciascun filetto di pesce. Arrotolate e formate tanti involtini. Adagiateli ben distanziati in una pirofila, irrorate con un filo di olio e del succo di limone spremuto e se lo avete spolverato con un po’ di trito aromatico del ripieno. Fate cuocere per 10/15 minuti a forno caldo (200°). L’unico accorgimento è non cuocerli troppo: devono rimanere teneri, non stopposi!

Fonte: Verzamonamour – Involtino di pesce

Tiramisù cocco e nutella. 

Ingredienti: 400 gr di savoiardi; 500 gr di mascarpone; 200 gr di zucchero; 4 tuorli; 2 albumi; 300 gr di nutella; 250 gr di panna di cocco; 50 gr di scagliette di cocco; 100 gr di latte.

Procedimento: per preparare il tiramisù, iniziamo dalla crema al mascarpone. Anzitutto montate la panna di cocco con lo zucchero ed unitela al mascarpone ed alle scaglie di cocco. Inzuppate i savoiardi nel latte e realizzate gli strati di biscotti alternati a strati di nutella e di crema al mascarpone. Spolverizzate il tiramisù con un po’ di cacao amaro e con scagliette di cocco. Lasciate riposare in frigo per 2-3 ore prima di consumare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui ContattoNews.it su Facebook