CONDIVIDI
Turchia, ambasciatore russo ucciso da un poliziotto di 22 anni

Turchia, morto l’ambasciatore russo vittima dell’attentato. L’ambasciatore russo Andrey Karlov, è stato ucciso in un attentato terroristico. L’ambasciatore è stato colpito con dei proiettili mentre era impegnato in un discorso per la cerimonia inaugurale di una mostra fotografica intitolata “La Russia attraverso gli occhi dei turchi”. Altre tre persone hanno riportato delle lesioni. L’attentatore è un poliziotto entrato alla Galleria d’arte mostrando il distintivo e spacciandosi per la guardia del corpo del diplomatico. Mert Altintas è il nome del killer, un giovane di appena 22 anni…

Turchia, il killer ventiduenne è stato ucciso dalle forze speciali turche. 

Secondo le prime ricostruzioni, sembra che il poliziotto abbia urlato: “Non dimenticatevi di Aleppo e della Siria, Dio è grande. Noi moriamo ad Aleppo, tu muori qui”. Avrebbe quindi sparato prima dei colpi in aria, poi avrebbe puntato l’arma contro il diplomatico russo, ferendolo a morte. L’ambasciatore si è accasciato a terra, e le sue condizioni sono subito sembrate critiche. Ha ricevuto le prime cure sul posto ma, dopo un attento esame delle sue condizioni, il trasportato in ospedale è sembrato inutile. Le forze speciali turche hanno prontamente ucciso il killer.

© RIPRODUZIONE RISERVATA