CONDIVIDI
Attentato a Berlino: le ultime news e gli aggiornamenti, Fabrizia ancora dispersa

Berlino, attentato con il tir: gli aggiornamenti e le news. Sgomento in Europa e in Occidente per l’attentato compiuto ieri sera a Berlino da un tir che è piombato a tutta velocità sulla folla ai mercatini di Natale. L’attentato di Berlino è stato rivendicato dall’Isis ed è stato compiuto con le stesse modalità di quello di Nizza del 14 luglio scorso. Dopo l’attentato di Berlino sono state innalzate le misure di sicurezza in tutta Europa.

Berlino: ultime news sull’attentato ai mercatini.

I morti nell’attentato di Berlino sono al momento 12 e 48 sono le persone rimaste ferite
dopo l’invasione di un marciapiede nei pressi della Chiesa del Ricordo nella parte Ovest della città da parte di un tir lanciato a tutta velocità. Il sospetto guidatore del camion dell’attentato di ieri a Berlino è stato arrestato. Secondo la testata Bild online si tratterebbe di un pachistano di 23 anni. L’uomo, secondo le news riportate dalla stampa nelle ultime ore sull’attentato di Berlino, era stato registrato come profugo nel centro di accoglienza allestito nell’ex aeroporto di Tempelhof. La polizia tedesca in mattinata ha fatto irruzione nell’hangar.

Le ultime ricostruzioni sull’attentato di Berlino indicherebbero la partenza del camion dall’Italia per fare rientro in Polonia ed il camion, che trasportava un carico di acciaio, potrebbe essere stato rubato. Le indagini sull’attentato di Berlino sono condotte dall’Ufficio federale per le Indagini criminali tedesco (Bka). Oggi in Germania ci saranno le bandiere a mezz’asta in ricordo delle vittime. Penso a tutte le persone morte e coinvolte nell’attacco di ieri, agli amici e alle loro famiglie.

Le parole di Angela Merkel sull’attentato di Berlino.

“Tutti noi, tutto il Paese è con tutti voi e speriamo che tutto venga risolto e soprattutto venga trovato il colpevole -ha detto la Cancelliera Angela MerkelSappiamo che la persona che ha compiuto l’attentato a Berlino aveva chiesto asilo in Germania. Noi continueremo a sostenere le persone che chiedono di integrarsi nel nostro paese. Non vogliamo vivere nella paura. Non abbiamo ancora moltissimi dettagli ma dobbiamo restare tutti uniti per risolvere questa grave situazione. Sono in contatto continuo con il ministro degli Interni e con tutto il governo. Non è tollerabile quanto è avvenuto, siamo vicini con il cuore e con le nostre preghiere a tutte le persone colpite”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA