Classifica e risultati Serie A alla 22° giornata ed il prossimo turno di campionato.

Serie A, recuperi 18° giornata: risultato e cronaca di Crotone-Juventus e Bologna-Milan. Nessuna sorpresa nei due recuperi della 18° giornata di Serie A che si sono giocati ieri, mercoledì 8 febbraio 2017 alle 18:00 e alle 20:45. Crotone-Juventus e Bologna-Milan erano state rinviate a causa della finale di Supercoppa Italiana di Doha, giocata il 22 dicembre 2016. Nessuna sorpresa nel risultato, perchè hanno vinto le due squadre più accreditate, ma nella sfida serale del Dall’Ara di Bologna è successo veramente di tutto. A Crotone arriva la Juventus di Max Allegri, quella dei cinque scudetti consecutivi e del ciclo di dieci trofei aperto nel 2011/12 dopo alcuni anni di anonimato.

Ed è subito festa grande in una terra, la Calabria, che da sempre è una roccaforte del tifo bianconero. La partita col Crotone poteva sembrare una semplice scampagnata per i penta campioni d’Italia, ma così non è stata. Allegri ha scelto Rincon al posto di Pjanic, Pjaca al posto di Cuadrado e Dani Alves al posto di Lichtsteiner, confermando il modulo 4-2-3-1. Scontati i turni di riposo anche per Chiellini e Alex Sandro, perfettamente sostituiti da Rugani e Asamoah. Il Crotone di Nicola, asserragliato in difesa, rinuncia a ripartire con velocità per non prestare il fianco al talento degli attaccanti bianconeri. Primo tempo senza grandi emozioni, a parte un contatto molto sospetto su Dybala e un tiro della Joya salvato sulla linea da Ferrari.

Serie A, recuperi 18° giornata: risultato e cronaca di Crotone-Juventus e Bologna-Milan.

Nella ripresa la Juventus aggredisce subito i calabresi e al 60′ passa in vantaggio con Mandzukic, lesto a ribadire in rete una respinta di Cordaz dopo un colpo di testa di Asamoah. Il raddoppio arriva al 74′ con il solito Higuain che sfrutta un intelligente assist di prima del venezuelano Rincon. Da segnalare una clamorosa traversa di Pjianic a cinque minuti dalla fine. I bianconeri salgono a +7 sulla Roma e +9 sul Napoli, consolidando il proprio primato. A fine partita i campioni della Juventus sono stati letteralmente circondati dai raccattapalle rossoblu e da altri giovani crotonesi, alla ricerca di un selfie con i loro idoli. Succede di tutto a Bologna, nella sfida delle 20:45 tra i rossoblu e il Milan di Montella.

Rossoneri vicini al vantaggio nel primo tempo con Deulofeu e Suso, ma costretti a giocare in 10 contro 11 per l’espulsione di Paletta al 37′. Nella ripresa il Bologna sfiora il gol con Krejci e Verdi in due occasioni, ma Donnarumma è attento a non farsi sorprendere. Al 60′ la doccia fredda per Montella, che perde anche Kucka per doppia ammonizione. In 9 contro 11 il Milan sembra paradossalmente giocare meglio, con Deulofeu falso nueve “alla Mertens”. Ed è proprio il catalano ad ispirare Pasalic che ad un minuto dalla fine segna il definitivo 1-0. Sconsolato Donadoni, che spreca una grande occasione, perdendo una partita con due uomini in più in campo. Il Milan sale a 40 punti, a -3 dalla Lazio quarta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

CONDIVIDI