CONDIVIDI
Riforma pensioni, oggi 16 maggio 2017: novità su Ape, anticipo pensionistico, età pensionabile, pensioni donne

Pensioni: cos’è e a cosa serve la “cessione del quinto” per i pensionati. Il sito Facile.it ha recentemente pubblicato una guida che spiega cos’è e come funziona la cosiddetta “cessione del quinto”. Si tratta di un prestito che può essere concesso da una banca (o da una finanziaria) e rimborsato tramite addebito automatico della rata che non può superare un quinto della pensione netta. La durata del prestito non può essere inferiore ai due anni o superiore ai dieci e necessita di un’assicurazione obbligatoria a tutela del rischio di morte del pensionato prima che il debito venga saldato completamente.

Pensioni: cos’è e cosa serve la “cessione del quinto” per i pensionati.

Quasi tutti i pensionati Inps ed ex Inpdap (Istituto di previdenza dei dipendenti pubblici, da poco confluito nell’Inps) possono richiedere la cessione del quinto. Sono esclusi solamente i titolari di pensioni e assegni sociali, di invalidità civile, di assegni di sostegno al reddito, di assegni al nucleo familiare, di pensioni con contitolarità per la parte che eccede la quota spettante al richiedente il prestito. Anche i lavoratori prossimi alla pensione che percepiscono una prestazione finalizzata a incentivare il cosiddetto “esodo dal lavoro” non possono usufruire di tale prestito.

Si può richiedere la documentazione necessaria per ottenere il prestito presso qualunque sede dell’Inps. Inanzitutto serve la “comunicazione di cedibilità della pensione”, nella quale viene specificato l’ammontare massimo della rata. In seguito il pensionato dovrà consegnare alla banca (o alla finanziaria) la quota cedibile. Se la banca o la finanziaria che erogheranno il prestito sono convenzionate con l’Inps, la comunicazione di cedibilità viene automaticamente determinata dalla banca (o dalla finanziaria) tramite un collegamento telematico con l’Inps stessa. Sul sito dell’Inps è disponibile l’elenco delle banche e delle società finanziarie convenzionate, attraverso le quali i pensionati possono usufruire di tassi agevolati rispetto a quelli del mercato. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA