CONDIVIDI
theresa-may-min

Londra – Regno Unito – il Partito Conservatore della prima ministra Theresa May ha vinto le elezioni ma non è riuscito a riconquistare la maggioranza assoluta in Parlamento, necessaria a governare il Paese. Secondo le proiezioni della BBC – riprese in Italia dall’agenzia Adnkronos – sulle 650 circoscrizioni, i Conservatori hanno 308 seggi e non possono quindi raggiungere i 326 necessari a conservare la maggioranza assoluta. Su 638 seggi su 650 assegnati finora, 312 vanno ai Tory, 258 al Labour, 34 allo Scottish National Party, 12 ai Liberaldemocratici, 10 al Democratic Unionist party, 7 al Sinn Fein, Plaid Cymru se ne aggiudica 3 e il Green Party 1.

Le elezioni anticipate volute da Theresa May le si ritorcono contro. Il leader laburista Corbyn chiede le dimissioni della Premier!

E così le elezioni anticipate volute dalla premier Theresa May si concludono con un Parlamento lasciato in sospeso, dal momento che nessuna parte è in grado di ottenere i 326 voti per la maggioranza assoluta. Il leader dei Laburisti Jeremy Corbyn chiede che la premier May si dimetta: “Ha perso seggi, ha perso voti, ha perso sostegno e fiducia. Tutto ciò è sufficiente per lasciare il posto a un governo veramente rappresentativo”. Theresa May tuttavia non intende dimettersi malgrado la sconfitta. Questo è quanto  riferisce la stampa britannica – in attesa dell’intervento della premier alle 11 – secondo cui May si è di nuovo dichiarata convinta che la Gran Bretagna abbia bisogno di stabilità qualunque sia l’esito elettorale e che i conservatori sono l’unico partito che può portare il paese “avanti insieme”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA