CONDIVIDI
Amnistia e indulto, carceri e detenuti: le ultime news al 5 giugno 2017

Amnistia e indulto, carceri e detenuti, le ultime news dal mondo del carcere. Spesso si sottolinea l’importanza della formazione come strumento per far sì che si riduca il rischio di recidiva una volta che il detenuto, finita la sua pena, si ritrova fuori dal carcere. Grazie alla formazione il detenuto ha maggiori possibilità di inserirsi nella società e di poter lavorare. A parlare dell’importanza della formazione è Boscolo, direttore del Campus Etoile Academy, che ha sostenuto il progetto di reinserimento degli ex detenuti promosso da Alveare per il sociale. Boscolo si è detto convinto che la formazione sia l’indispensabile premessa per una rinascita personale e professionale. “Il mondo culinario è un antidoto naturale contro i pregiudizi: la vita in brigata insegna il gioco di squadra, a fidarsi dell’altro, a designare uno spazio d’inclusione. Offrire a un ragazzo con un passato non facile alle spalle una borsa di studio al Campus Etoile Academy significa incoraggiarlo a ripartire dalle proprie passioni, consentendogli di approcciarsi a testa alta nel mondo del lavoro. Mi auguro -conclude il rettore del Campus – che il mondo della ristorazione e più in generale delle istituzioni private accenda i riflettori sul tema del reinserimento sociale”.

Amnistia e indulto, carceri e detenuti, le ultime news al 5 luglio 2017: il progetto Alveare.

Il 7 luglio 2017 a Tuscania si concluderà il corso di formazione gastronomico per detenuti svolto da un giovane che ha finito di scontare il suo debito con la giustizia e che riconosce l’importanza di dare una formazione, una speranza a chi è in carcere. Il progetto Alveare per il Sociale vuole in particolar modo evitare che i minori tornino a delinquere, e per questo si sta cercando di creare una rete di partnership che possano diventare la base per una sempre più vasta politica rivolta al recupero, al reinserimento ed alla formazione.  possano essere di stimolo alla configurazione di politiche più generali di recupero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA