CONDIVIDI
Raoul Bova, le ultime news ad oggi 31 luglio 2017. Bova rompe il silenzio dopo la condanna

Raoul Bova, le news ad oggi 6 luglio 2017. La sentenza non è ancora arrivata, ma il pm ha chiesto un anno di reclusione per Raoul Bova. Il motivo? Il noto attore avrebbe evaso circa 700 mila euro di tasse tra il 2005 e il 2011 attraverso la sua società Sammarco Srl, che gestisce la sua immagine.L’accusa è di ‘dichiarazione fraudolenta mediante artefici’. Tra gli imputati ci sono anche la sorella di Bova, Daniela, per la quale è stato chiesto un anno e quattro mesi, e l’ex moglie e madre dei primi due figli dell’attore, Chiara Giordano, per la quale è stato chiesto un anno.L’indagine va avanti da tempo e in passato era stato chiesto anche il sequestro di alcuni immobili di proprietà di Bova, poi negato. Lo stesso Raoul si era già difeso sul social.

Raoul Bova. Chiesta la condanna ad un anno di carcere. Le repliche dell’avvocato Giulia Bongiorno.

“Le accuse mosse a Raoul Bova sono già state bocciate ben due volte da decisioni della Commissione Tributaria: un verdetto ha escluso che il contratto stipulato tra Bova a la Sanmarco fosse fasullo, l’altro ha rilevato la correttezza delle fatture”. Lo ha detto l’avvocato Giulia Bongiorno, che difende l’attore. “Siamo certi – ha aggiunto – che il giudice penale boccerà per la terza volta queste accuse, che abbiamo smentito con ampia documentazione anche nella giornata odierna”.

“Sono profondamente addolorato per quanto accaduto con il fisco italiano a maggior ragione perché sono sempre stato e resto impegnato, nella mia vita e nel mio lavoro di interprete e di produttore, nei valori sociali e nel rispetto dello Stato che ho sempre manifestato”, aveva scritto Bova. “Ho preso atto, a seguito delle contestazioni della Agenzia delle Entrate, del fatto che i miei amministratori hanno compiuto un errore di cui ora pago le conseguenze io. Ho quindi con l’ausilio dei miei consulenti deciso di definire immediatamente un accordo con l’agenzia delle Entrate in base al quale sto da tempo pagando quanto è poi risultato da me dovuto a seguito delle verifiche ed intese con l’Agenzia delle Entrate”, aveva poi aggiunto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui ContattoNews.it su Facebook