CONDIVIDI
Papa Francesco, l'Angelus di oggi, 9 luglio 2017

Papa Francesco, l’Angelus del 9 luglio 2017. Durante l’Angelus di oggi, domenica 9 luglio 2017, Papa Francesco ha parlato della vicinanza di Gesù agli oppressi. “Il Signore si rivolge a tutti coloro che sono stanchi e oppressi dalla vita. E chi può sentirsi escluso da questo invito? Il Signore sa quanto la vita può essere pesante. Sa che molte cose affaticano il cuore: delusioni e ferite del passato, pesi da portare e torti da sopportare nel presente, incertezze e preoccupazioni per il futuro”. Spesso, quando si è tristi, ci si lascia andare, ma Gesù vuole fare in modo da tirarci fuori dalla tristezza, e ci esorta: “Venite!”.

Il Papa spiega come si debba uscire dal guscio e andare da Gesù: “Infatti uscire da sé non basta, bisogna sapere dove andare. Perché tante mete sono illusorie: promettono ristoro e distraggono solo un poco, assicurano pace e danno divertimento, lasciando poi nella solitudine di prima, sono fuochi d’artificio. Per questo Gesù indica dove andare: “Venite a me”. E tante volte, di fronte a un peso della vita o a una situazione che ci addolora, proviamo a parlarne con qualcuno che ci ascolti, con un amico, con un esperto… È un gran bene fare questo, ma non dimentichiamo Gesù! Non dimentichiamo di aprirci a Lui e di raccontargli la vita, di affidargli le persone e le situazioni.

Papa Francesco spiega come Gesù è pronto ad aiutarci non per risolverci magicamente i problemi, ma per renderci forti nei nostri problemi. “Gesù non ci leva i pesi dalla vita, ma l’angoscia dal cuore; non ci toglie la croce, ma la porta con noi. E con Lui ogni peso diventa leggero, perché Lui è il ristoro che cerchiamo. Quando nella vita entra Gesù, arriva la pace, quella che rimane anche nelle prove, nelle sofferenze. Andiamo a Gesù, diamogli il nostro tempo, incontriamolo ogni giorno nella preghiera, in un dialogo fiducioso, e personale; familiarizziamo con la sua Parola, riscopriamo senza paura il suo perdono, sfamiamoci del suo Pane di vita: ci sentiremo amati, ci sentiremo e consolati da Lui”.

Papa Francesco, le ultime news al 9 luglio 2017.

Papa Francesco torna a parlare di un tema che gli sta molto a cuore: quello dei migranti, e lo fa attraverso un’intervista a La Repubblica. Il Santo Padre si è detto preoccupato per il vertice del G20, in quanto teme che paesi forti ed influenti quali USA e Russia creino alleanze per avere potere decisorio e trasmettere la propria visione distorta sulla guerra in Siria. Le decisioni prese possono riguardare anche l’immigrazione: “Abbiamo come problema principale e purtroppo crescente nel mondo d’oggi, quello dei poveri, dei deboli, degli esclusi, dei quali gli emigranti fanno parte. D’altra parte ci sono Paesi dove la maggioranza dei poveri non proviene dalle correnti migratorie ma dalle calamità sociali di quel Paese; altri invece hanno pochi poveri locali ma temono l’invasione dei migranti. Ecco perché il G20 mi preoccupa”.

Papa Francesco, il tweet: “I migranti sono nostri fratelli e sorelle”.

Papa Francesco ha ripreso il tema dei migranti nella giornata di ieri, quando con un tweet ha scritto: “I migranti sono nostri fratelli e sorelle che cercano una vita migliore lontano dalla povertà, dalla fame e dalla guerra”. Il Papa chiede dunque di andare incontro a migranti e rifugiati senza chiusure proprio ieri che ricorreva il quarto anniversario della sua visita a Lampedusa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA