CONDIVIDI
Amnistia, indulto, carceri e detenuti: le news ad oggi 14 novembre 2017. I decreti di riforma giungono al Consiglio dei ministri!

Amnistia e indulto, carceri e detenuti: le ultime news dal mondo del carcere. È ancora emergenza per le carceri italiane. Oltre ai problemi dovuti al sovraffollamento, alla mancanza di programmi di formazione e di reinserimento, ce ne sono altri: da diversi giorni nel carcere di Brindisi manca l’acqua. Questo, per i detenuti, è un grave problema, in quanto non possono adempiere alle norme più basiliari di igiene. Alcuni detenuti stanno protestando con uno sciopero della fame, ed anche i parenti dei carcerati fanno sentire la loro voce, come riporta lostrillonenews.it: “Non è possibile che nel 2017 succedano ancora queste cose, è un vero e proprio scandalo… Come se non fossero già sufficienti le dure condizioni della prigionia”.

Amnistia e indulto, carceri e detenuti, le ultime news al 13 luglio 2017: yoga nel carcere di Foggia.

Nel carcere San Severo di Foggia si registra una bella iniziativa: la direttrice Patrizia Andrianello, in collaborazione con la psicologa del penitenziario, Anna Bellantuono, hanno attivato un corso di yoga per migliorare il benessere psico fisico dei detenuti. Il progetto è partito a giugno grazie all’associazione L’albero della Grande Vita, ed è stato emesso un comunicato che spiega: “L’antica scienza dello Yoga, attraverso le sue tecniche e pratiche, aiuta a ristabilire l’equilibrio fisico e mentale e contribuisce a sviluppare maggiore consapevolezza. Lo Yoga è flessibilità fisica, ma prima ancora è flessibilità mentale; per questo motivo, proposto con linguaggi e modalità adeguati al contesto, risulta particolarmente di aiuto per persone che vivono in regime di detenzione, con enormi tensioni quotidiane”. Lo yoga aiuta a concentrarsi, a rilassarsi, a gestire lo stress, ad avere migliore fiducia in sé stessi. Il maestro di yoga e presidente dell’associazione L’albero della Grande Vita ha spiegato che: “Molti di questi ragazzi presto torneranno in società, ed è bello vederli riflettere, meditare e lavorare assiduamente con gli strumenti che lo yoga offre loro, con la determinazione di chi cerca un riscatto. È emozionante vedere accendersi nei loro occhi una luce che ha il sapore della speranza e della voglia di farcela”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui ContattoNews.it su Facebook