CONDIVIDI
Amnistia e indulto, carceri e detenuti, le ultime news al 27 settembre 2017

Amnistia e indulto, carceri e detenuti: le ultime news. Negli scorsi giorni a Palermo ci sono stati dei chiari messaggi intimidatori: alcuni balordi avevano prima decapitato la statua del giudice Falcone, poi hanno lasciato un uccello decapitato. Il ministro della Giustizia Andrea Orlando è giunto sul posto, accolto dalla preside Daniela Lo Verde, e ha deposto un mazzo di fiori sotto il busto decapitato di Falcone. Il ministro ha poi incontrato i vertici della magistratura di Palermo. “Sono qua per dare un messaggio: che lo Stato non abbassa la guardia e che dobbiamo dare risposte anche contro gli atti vandalici, che rischiano di passare inosservati”, ha detto Orlando. “La cosa importante è essere qui per manifestare la presenza dello Stato e del governo. Sono qui per rendere omaggio a Giovanni Falcone caduto da direttore degli affari penali del mio ministero. Noi dobbiamo dare un segnale. Lo Stato reagisce anche a piccoli segnali simbolici”.

Amnistia e indulto, carceri e detenuti: le parole di Orlando in visita alla scuola Falcone.

Il ministro ha continuato il suo discorso, ribadendo che la mafia non ha vinto: “Io sono qua per dare un messaggio che lo Stato non abbassa la guardia e dobbiamo dare risposte anche contro gli atti vandalici che rischiano di passare inosservati in Italia – ha aggiunto il ministro – La mafia non ha vinto ma non è stata sconfitta. Si deve aprire una grande questione meridionale per contrastare questo infame ascensore sociale che è la criminalità organizzata. C’è una grande partita che si deve affrontare per battere la sperequazione sociale. Sono qui per sottolineare anche questo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

CONDIVIDI