CONDIVIDI
Carcere e ordinamento carcerario, stasera giovedì 29 giugno 2017 su Rai Storia

Amnistia e indulto, carceri e detenuti, le ultime news dal mondo del carcere al 18 luglio 2017. Nei giorni scorsi avevamo parlato di un risarcimento a favore di due detenuti in Sardegna per aver scontato la pena in condizioni non a norma (celle troppo piccole, poche ore d’aria), ed oggi segnaliamo un caso simile. Un detenuto, condannato a 15 anni e 4 mesi per concorso in omicidio, ha avuto uno sconto di pena di 117 giorni in quanto costretto a stare in una cella sovraffollata che non gli consentiva di avere i 3 mq previsti dalle norme. La legge, infatti, prevede un giorno in meno di pena ogni 10 giorni che il detenuto è costretto a vivere in condizioni “inumane e degradanti” se il detenuto sta ancora scontando la pena, se invece è già uscito dal carcere è possibile avere del risarcimento pari a 8 euro per ogni giorno trascorso in condizioni non umane.

Amnistia e indulto, carceri e detenuti, le ultime news al 18 luglio 2017: il caso del detenuto nella Casa Circondariale di Pisa.

Il detenuto della Casa Circondariale di Pisa ha spesso lamentato spazi ridotti a causa del sovraffollamento, e aveva esposto il suo caso al magistrato di sorveglianza. L’amministrazione penitenziaria, però, aveva presentato reclamo al Tribunale di Sorveglianza che aveva dato ragione al detenuto. La Procura di Firenze è ricorsa in Cassazione contro lo sconto della pena, ma la domanda non è stata accolta. Il detenuto, dunque, ha diritto allo sconto di pena.

© RIPRODUZIONE RISERVATA