CONDIVIDI
Riforma pensioni, oggi 15 settembre 2017: Ape social, pensioni anticipate donne, opzione donna, precoci

Riforma pensioni, oggi 26 luglio 2017: pensioni anticipate donne, Ape donna, lavori di cura. Le ultime news sul fronte pensioni anticipate donne vengono fornite da Orietta Armiliato, del gruppo Facebook Comitato Opzione Donna Social, che nell’ultimo post scrive:«Mi rivolgo a chi continua a provocare e a fomentare malanimo fra i gruppi, specie alcune/i iscritte/i al gruppo Movimento Opzione Donna che da mesi hanno messo su un poco nobile teatrino dove, quotidianamente, fanno recitare anteposti “rematori contro” (noi…) e “donne vessate” (loro…) e rispondo all’ennesima provocazione lanciataci dicendo semplicemente che non saremo noi a riempire di contenuto “le sigle” (come avete rubricato sulla vostra pagina le proposte del Governo e dei Sindacati enunciate in questi ultimi giorni) ma lo farà a suo tempo il Governo stesso, utilizzando uno strumento che si chiama Legge».

Pensioni anticipate donne e riconoscimento dei lavori di cura, le ultime news di Orietta Armiliato.

Prosegue la Armiliato nel post:«Per quanto alla misura dell’Opzione Donna, oggetto della vostra rivendicazione, saremo più che felici se fosse prorogata impiegando i “risparmi” che continuate a millantare attuali e futuri, anche se siamo consapevoli che ci potrebbero eventualmente rientrare solo un numero ridottissimo, direi minuscolo, di donne; dunque mi chiedo: e le altre? Perché continuate a scagliare critiche e sentenze di condanna su una proposta che può invece essere positivamente accolta da tutta la platea femminile? Perché, qualora la ventilata proposta rientrasse nelle possibili misure oggetto di discussione nella prossima LdB e ne beneficeremo TUTTE, foss’anche in termini meramente morali e di valorizzazione e riconoscimento del nostro ruolo di lavoratrici/badanti/colf/autisti/infermiere/madri/mogli/nonne e via così, vi crea disagio tanto da scatenare rabbie ingiustificate?Saremmo ben lieti di poter affrontare con voi un sereno e costruttivo dibattito sul tema, così come propostovi già alcuni mesi or sono, invito rimasto purtroppo senza seguito. #ledonnesonoincredito (TUTTE) #lavorarePerlavorareCon (UNA BUONA PRATICA)».

© RIPRODUZIONE RISERVATA