CONDIVIDI
Amnistia, carceri, misure alternative, decreti delegati: le news ad oggi 20 novembre 2017

Amnistia, indulto, carceri. Dal 29 luglio dirigenti e militanti del Partito Radicale sono entrati in 15 carceri dell’isola, a cui oggi si aggiungono quelle di Caltagirone e Gela, Ragusa e Noto, ed oggi a Siracusa ed Augusta, per raccogliere sottoscrizioni alla proposta di legge per la separazione delle carriere tra pm e giudici e iscrizioni al Partito di Marco Pannella.La delegazione radicale rimarrà in Sicilia fino al 13 agosto, per terminare ufficialmente il 15 con una conferenza stampa dinanzi il carcere romano di Regina Coeli. 

Gli obiettivi della “Carovana x la giustizia” sono la raccolta firme sulla proposta di legge delle Camere Penali per la separazione delle carriere dei magistrati; l”amnistia e l”indulto, “premessa indispensabile per una giustizia giusta”; il superamento di “trattamenti crudeli e anacronistici come il regime del 41 bis e il sistema dell’ergastolo”.E ancora l’approvazione dei decreti delegati della riforma dell’Ordinamento penitenziario e 3.000 iscritti al Partito Radicale  entro il 31 dicembre 2017 “per continuare le lotte di Marco Pannella”.

Carovana per la giustizia, le dichiarazioni di Rita Bernardini.

Tra gli obiettivi della Carovana oltre alla raccolta firme per la separazione delle carriere tra pm e giudici e le iscrizioni al partito di Marco Pannella, c’è anche quello dell’approvazione dei decreti delegati della riforma dell’Ordinamento penitenziario. Proprio su questo, prima di partire, l’esponente radicale Rita Bernardini ha dichiarato: “A inizio luglio il Ministro Orlando disse “Sulla questione dell’attuazione, sulla questione della vicenda penitenziaria io do massima priorità a questo, vorrei chiudere entro il mese di agosto anche perché il lavoro di elaborazione era già stato fatto anticipatamente nell’ambito degli Stati Generali dell’Esecuzione Penale. Do la mia parola che entro agosto voglio finire perché poi entriamo in un periodo in cui sarebbe più difficile fare una discussione serena. Quindi abbiamo un lavoro che è stato già fatto. Adesso invece istituisce una serie di commissioni che hanno tempo fino al 31 dicembre per presentare i decreti attuativi dell’ordinamento penitenziario. Noi come partito radicale chiediamo che le Commissioni preparino le bozze entro il mese di agosto”.

Carcere, giustizia: oggi 10 agosto 2017. L’interrogazione della senatrice Pezzopane.

Sul fronte carceri, segnaliamo l’iniziativa messa in campo dalla senatrice aquilana del Partito democratico Stefania Pezzopane. “Un’interrogazione urgente al ministro della Giustizia per sollecitare il governo a intervenite sull’emergenza caldo nelle carceri del territorio”, sottolinea la Pezzopane. “La mia iniziativa prende le mosse da una sollecitazione che mi è arrivata dalla Uil-Pa, che di recente ha stigmatizzato le condizioni di estremo disagio dovute al caldo di queste settimane, nelle carceri di Sulmona e L’Aquila – scrive – La situazione è drammatica per detenuti e per operatori penitenziari. I detenuti vivono in celle sovraffollate, per lo più senza docce, 7 celle su 10 ne sono sprovviste”.

Per la Pezzopane, “la situazione è particolarmente critica nelle carceri di L’Aquila e Sulmona – prosegue la senatrice – Entrambi gli edifici sono costruiti in cemento armato e ferro, dunque a forte conducibilità termica, pertanto in inverno per riscaldare le strutture si è costretti a spendere 10 volte di più rispetto a una abitazione qualunque; viceversa, in estate è difficile rinfrescare i locali, non essendoci un apparato climatizzante nella celle e più in generale in tutti corridoi del carcere, dove operano gli agenti preposti alla sorveglianza”.
“La situazione diventa invivibile tanto che si sono verificati parecchi malori che hanno interessato sia i detenuti che gli operatori penitenziari. Quest’ultimi da tempo lamentano condizioni di lavoro non più accettabili anche per via del personale in servizio insufficiente – conclude – Nell’interrogazione sollecito il governo a intervenire subito per mettere in campo misure preventive e azioni mirate per alleviare i disagi di detenuti ed operatori penitenziari”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui ContattoNews.it su Facebook