CONDIVIDI
Attentato a Barcellona, le ultime news: 13 morti, tra cui un italiano di Legnano

Attentato a Barcellona, un furgone tra la folla spegne 14 vite. Ieri pomeriggio intorno alle ore 17, Barcellona è stata colpita da un terribile attentato terroristico: un furgone è sfrecciato a 80 km all’ora sulla Rambla, la strada principale della città. Un furgone tra i tanti turisti che affollano la bella e caratteristica strada pedonale, tra le bancarelle di fiori e tra quelle di pesci rossi. Il furgone ha ucciso ben 14 persone. Un secondo attentato ha colpito sempre la Spagna, nella notte, quando alcuni terroristi hanno investito la folla a bordo di un’automobile, e sette persone sono rimaste ferite e cinque terroristi sono rimasti uccisi. Sembra che questi due attentati siano collegati, e a pianificarli sia stata una cellula di 8 terroristi. L’uomo che guidava il furgone si è dato alla fuga, ed è tutt’ora ricercato.

Attentato a Barcellona, due italiani tra le vittime.

Tra le vittime dell’attentato a Barcellona ci sono due italiani. Il primo è Bruno Gulotta. L’uomo, 35 anni di Legnano, era in vacanza con la moglie ed i due figli piccoli, e stavano passeggiando tranquillamente sulla Rambla. A darne la notizia non è ancora la Farnesina, ma il datore di lavoro di Bruno, che ha scritto su Facebook: “Purtroppo è vero. Il nostro carissimo amico e collega Bruno Gulotta, responsabile del marketing e delle vendite di Tom’s Hardware Italia, è stato ucciso ieri a Barcellona dai terroristi. Alla compagna Martina e ai due figlioletti di Bruno vanno il nost5ro affetto e la nostra solidarietà”. Anche a Rainews24 il datore di lavoro ha rivelato di aver parlato con la moglie di Bruno, che ne ha confermato la morte. L’altro italiano morto nell’attentato è Luca Russo, un ragazzo di appena 25 anni in vacanza con la fidanzata, rimasta ferita. Il ragazzo, di Bassano del Grappa, era laureato in ingegneria energetica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA