CONDIVIDI
Papa Francesco, l'Angelus di oggi, domenica 17 settembre 2017, in Piazza San Pietro

Papa Francesco durante l’Angelus di oggi, in Piazza San Pietro, ha commentato la lettura odierna del Vangelo. Matteo ci racconta l’incontro di Gesù con una donna cananea. La donna è disperata: sua figlia è tormentata dal demonio. Gesù non ascolta la donna, che però continua ad insistere e ad invocarlo. La donna mette da parte la sua vita per salvare quella della figlia, e ha molta fede in Gesù: sa che solo il Signore può guarire la figlia. Davanti a tanta perseveranza, Gesù è ammirato ed esclama: “Donna, grande è la tua fede! Avvenga per te come desideri”. Gesù guarisce la figlia della donna, indicata come un grande esempio di fede.

Papa Francesco, l’Angelus del 20 agosto 2017: l’incontro di Gesù con la donna cananea.

Papa Francesco spiega che “Il Signore non si volta dall’altra parte davanti alle nostre necessità e, se a volte sembra insensibile alle richieste di aiuto, è per mettere alla prova e irrobustire la nostra fede. Noi dobbiamo continuare a gridare come questa donna: ‘Signore, aiutami! Signore, aiutami!’. Così, con perseveranza e coraggio. E questo è il coraggio che ci vuole nella preghiera. Questo episodio evangelico ci aiuta a capire che tutti abbiamo bisogno di crescere nella fede e fortificare la nostra fiducia in Gesù. Egli può aiutarci a ritrovare la via, quando abbiamo smarrito la bussola del nostro cammino; quando la strada non appare più pianeggiante ma aspra e ardua; quando è faticoso essere fedeli ai nostri impegni. È importante alimentare ogni giorno la nostra fede, con l’ascolto attento della Parola di Dio, con la celebrazione dei Sacramenti, con la preghiera personale come ‘grido’ verso di Lui, Signore, aiutami!, e con atteggiamenti concreti di carità verso il prossimo”.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA