CONDIVIDI
Riforma pensioni oggi 18 novembre 2017: età pensionabile, pensioni anticipate e complementari, lavori gravosi

Riforma pensioni, le news al 20 agosto 2017: aspettativa di vita. Sono molti i temi che dovranno essere affrontati nel prossimo incontro tra Governo e sindacati. Si dovrà parlare, in particolar modo, dei giovani e della questione sull’aspettativa di vita. La segretaria generale della Cisl Annamaria Furlan, durante un’intervista a L’Avvenire, ha parlato del possibile aumento dell’ età pensionabile, dichiarando che “l’attuale meccanismo diventa davvero insostenibile per tanti lavoratori: penso alle categorie interessate dall’Ape social, ai lavoratori precoci e usuranti e a quelli che vivono una particolare situazione di salute o di famiglia. Vi sono tanti lavori che è impensabile siano svolti, in prospettiva, fino a 70 anni”. La Furlan, inoltre, ha specificato che il meccanismo che lega i requisiti pensionistici all’aspettativa di vita non va eliminato ma solo rallentato.

Riforma pensioni, le news ad oggi: Ape social  e Rita.

Durante il prossimo incontro Governo -sindacati si affronteranno le delicate questioni dell’Ape Social e della Rita (Rendita Integrativa temporanea Anticipata). A parlare di queste questioni è stato il consulente economico Marco Leonardi, che è stato intervistato dall’Agi
L’Ape social e la Rita, ha dichiarato Leonardi, “sono gli strumenti per far fronte al meccanismo automatico dell’età pensionabile”. Le domande per l’Ape social e per la Quota 41 sono tantissime, basti pensare che, come ha rivelato Damiamo, ci sono ben 6000 domande in esubero. Bisognerà, dunque, destinare delle apposite risorse nella legge di Bilancio, per poi passare, come spiega Leonardi, all’Ape volontaria, che dovrebe partire, con effetto retroattivo a partire dal primo maggio 2017, a settembre. Leonardi ha parlato anche di misure per i giovani e non solo: “Dobbiamo pensare anche ai quarantenni di oggi che hanno fatto lavori precari e hanno accumulato pochi contributi”.

Riforma pensioni, le news ad oggi, quota 100.

Il leghista Roberto Simonetti si è espresso, sulla sua pagina Facebook, sulla quota 100 e sull’adeguamento dell’età pensionabile. Il deputato ha dichiarato che l’obiettivo, al momento, è quello di bloccare l’adrguamento dell’età pensionabile in attesa di una seria riforma pensionistica. Per cambiare la Legge Fornero, ha inoltre dichiarato, bisogna cambiare Governo. Simonetti ha poi parlato della sua proposta di legge, che riguarsa il congelamento fino al 2022 del meccanismo di adeguamento dell’età pensionabile, e della proppsta di legge di Massimiliano Fedriga riguardante la quota 100.

Riforma pensioni, le ultime news: opzione donna. 

A parlare di Opzione donna è Orietta Armiliato del gruppo Facebook Comitato Opzione Donna Social con un nuovo post su Facebook. La Armilato ha ricordato le dichiarazioni di Morando sull’occupazione giovanile, e quelle di Proietti, che sottolinea la necessità di confrontarsi con il Governo su temi riguardanti i giovani, le donne, la previdenza complementare e sul legame automatico all’aspettativa di vita che non è uguale per tutti i lavori. Nel suo post, la Armilato si chiede “quale sia l’effettiva posizione del Governo anche in considerazione delle dichiarazioni giunte dalla Ragioneria Generale dello Stato che non disegna scenari dai colori brillanti. La Commissione Lavoro della Camera, lascia alle dichiarazioni rilasciate alle agenzie dal proprio Presidente On. Cesare Damiano, il compito di farci conoscere il proprio orientamento e, nell’ultima nota rilasciata, Damiano ci dice che “La crescita del Pil anche nel secondo semestre del 2017, con un significativo + 1,5% sullo stesso periodo dell’anno precedente, è un buon risultato per Gentiloni, anche se siamo ancora al di sotto degli obiettivi realizzati dagli altri principali Paesi europei. Più crescita vuol dire più risorse per la legge di Bilancio: questa è l’altra vera buona notizia. C’è spazio dunque per una manovra espansiva e sociale”. (Ansa 16/08). Insomma…abbiamo sul cavalletto una tela ancora bianca ma disponiamo di una tavolozza davvero multicolore però, saremo in grado di capire quali colori predomineranno a partire dai prossimi incontri delle parti dove il primo é stato programmato per il prossimo 30 Agosto”. In questi particolari giorni di pausa e assenze per ferie ed in questo scenario multicolor, si sono messi a dipingere anche alcuni web magazine solitamente attendibili che hanno dato spazio ad assunzioni che non hanno trovato reale riscontro se non in dichiarazioni estrapolate da articoli datati (vedi “Pensioni Oggi” ieri articolo con dichiarazioni Damiano) che hanno alimentato le speranze di alcune su temi oramai archiviati o comunque non in discussione; noi, corrispondendo a quello che è il nostro abituale costume, abbiamo segnalato la questione”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui ContattoNews.it su Facebook