CONDIVIDI
Riforma pensioni, oggi 22 settembre 2017: pensioni anticipate, flessibilità, lavori di cura, età pensionabile

Riforma pensioni, le news ad oggi: il post di Orietta Armiliato. Si infiamma il dibattito sulla riforma pensioni, a poco più di una settimana dal primo incontro Governo – sindacati.
Orietta Armiliato sulla pagina Facebook del gruppo Comitato Opzione Donna Social specifica che non ci sarà una vera e propria riforma pensioni: “Credo sia importante ribadire un concetto che dovrebbe essere chiaro a tutte: nei prossimi incontri fra Governo e Sindacati funzionali alla preparazione della bozza di legge di bilancio non sarà inserita una proposta di riforma delle pensioni ma, come già per lo scorso anno, saranno discussi e successivamente introdotti alcuni cambiamenti ed aggiustamenti ai provvedimenti già in essere, per ampliare platee di accesso, sanare errori del passato, stabilire una maggiore equità laddove è venuta a mancare; non aspettiamoci un capovolgimento o la cancellazione dell’architettura del sistema previdenziale così come oggi è strutturato”.

Orietta Armaliato fa anche sapere che il Comitato Opzione Donna Social ha subito un incremento di iscritti, raggiungendo le oltre 3 mila unità di iscrizione.

Riforma pensioni, il dibattito sull’età pensionabile e gli obiettivi di Proietti.

Durante l’incontro Governo – sindacati saranno tanti gli argomenti posti sul tavolo delle discussioni: dall’Ape all’età pensionabile, alla Rita, alla Legge Fornero. Il dibattito si prevede quanto mai acceso in quanto i sindacati non intendono concedere innalzamenti dei requisiti anagrafici per l’accesso alla pensione. L’obiettivo di Proietti è quello di definire le questioni “calde” con il Governo prima che si intraprenda la discussione sulla legge di Bilancio. “Abbiamo venti giorni utili prima della definizione della legge di stabilità per fare il confronto e introdurre  elementi di equità. A luglio  abbiamo avviato una mobilitazione e in assenza di risposte l’intensificheremo”, ha spiegato Proietti.

Riforma pensioni, Furlan: inaccettabile l’innalzamento dell’età a 70 anni. 

Anche Roberto Ghiselli ha parlato di mobilitazione: “Se non arriveranno risposte entro metà settembre faremo una mobilitazione”. Annamaria Furlan condivide lo stesso pensiero, giudicando inammissibile l’innalzamento dell’età pensionistico a 70 anni per la maggior parte dei lavoratori. Il suo pensiero va in particolar modo ai lavori usuranti ed ai lavoratori malati.

Pensioni, risparmio e investimenti. 

In tema di pensioni, secondo quanto Axel Börsch-Supan, docente di Economia dell’invecchiamento alla Technische Universität di Monaco, ha dichiarato a Il Fatto quotidiano, le pensioni degli italiani tenderanno a diminuire. La popolazione in Italia sta invecchiando, il numero delle persone inattive che ricevoni la pensione aumenterà e quindi è necessario risparmiare di più. Gli italiani spesso investono i risparmi in immobili ma, come spiega l’esperto, nel settore immobiliare le quotazioni sono destinate a scendere. Di conseguenza se si hanno delle case nei centri urbani, allora il valore resta e si può sperare di integrare la pensione con un affitto. Ma se invece si tratta di immobili in aree periferiche, allora per il futuro c’è poco da stare allegri”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA