CONDIVIDI

Terremoto a Ischia, due bambini sotto le macerie. Alle ore 20.57 di ieri, lunedì 21 agosto 2017, una scossa inizialmente data come magnitudo 3.6, poi corretta a 4.0, ha sconvolto l’isola di Ischia. Per ora il bilancio è di due morti e 39 feriti. Un bambino di 7 mesi è stato estratto in buone condizioni di salute, mentre i due fratellini di 7 e 11 anni sono stati sotto le macerie per oltre 13 ore. Verso le 10.50 è stato estratto Matias di 7 anni. I vigili del fuoco hanno raggiunto i due bambini e hanno dato loro dell’acqua, e stanno lavorando incessantemente per estrarli. Si scava a mani nude per evitare ulteriori cedimenti che possono rendere ancora più difficili i soccorsi. L’epicentro del terremoto è in mare. Inizialmente era stato dato a 10 km di profondità, ma anche questo dato è stato corretto: la profondità dovrebbe essere di 5 chilometri. Ischia in questo periodo è affollata, è piena di turisti. Per chi vuole lasciare l’isola, sono stati prefisposti traghetti straordinari.

Terremoto a Ischia, oltre duemila sfollati.

Il comune più colpito è quello di Casamicciola, ma sono stati registrsti danni anche in quelli limitrofi. A Casamicciola sono crollate case, la chiess è distrutta. Danni sono stati registrati anche negli alberghi. Si parla di oltre duemila sfollati. Il ministero della Salute sosterrà la Regione Campania, e Beatrice Lorenzin con un tweet ha espresso “grande apprensione per il terremoto a Ischia”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui ContattoNews.it su Facebook