CONDIVIDI
Papa Francesco, l'Angelus di oggi, domenica 17 settembre 2017, in Piazza San Pietro

Papa Francesco, l’Angelus del 17 settembre 2017: l’importanza del perdono. Papa Francesco, tornato dal suo viaggio apostolico, ha nuovamente recitato l’Angelus in Piazza San Pietro. Il brano odierno è tratto dal vangelo di Matteo, e ci parla del perdono. Il Papa ci spiega l’importanza del perdono, perché l’uomo è più importante del male che commette, attraverso le parole di Gesù. Pietro chiede al Signore fino a quante volte deve perdonare sul fratello. Gli chiede se deve perdonarlo fino a sette volte. Gesù risponde: “Non ti dico fino a sette volte, ma fino a settanta volte sette”.

Papa Francesco, l’Angelus del 17 settembre 2017: Dio misericordioso perdona tutte le nostre colpe appena mostriamo pentimento.

Papa Francesco spiega che noi dobbiamo perdonare sempre il nostro prossimo, così come Dio ci perdona sempre: “Fin dal nostro Battesimo Dio ci ha perdonati, condonandoci un debito insolvibile: il peccato originale. Ma, quella è la prima volta. Poi, con una misericordia senza limiti, Egli ci perdona tutte le colpe non appena mostriamo anche solo un piccolo segno di pentimento. Dio è così: misericordioso. Quando siamo tentati di chiudere il nostro cuore a chi ci ha offeso e ci chiede scusa, ricordiamoci delle parole del Padre celeste al servo spietato: ‘Io ti ho condonato tutto quel debito perché tu mi hai pregato. Non dovevi anche tu aver pietà del tuo compagno, così come io ho avuto pietà di te?’. Chiunque abbia sperimentato la gioia, la pace e la libertà interiore che viene dall’essere perdonato può aprirsi alla possibilità di perdonare a sua volta”. Il Papa ricorda che lo stesso Gesù nel Padre Nostro recita: “Rimetti a noi i nostri debiti come anche noi li rimettiamo ai nostri debitori”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui ContattoNews.it su Facebook