CONDIVIDI
Riforma pensioni: opzione Donna, precoci ed età pensionabile nell'intervista a Walter Rizzetto (FdI-AN)

Riforma pensioni, le ultime novità ad oggi. Le ultime news sul fronte pensioni, vengono fornite dall’onorevole Walter Rizzetto, vicepresidente della commissione lavoro alla Camera, che nell’ultimo post dal titolo Lavoro e Pensioni, pubblicato sulla sua pagina Facebook, torna a parlare di precoci, quota 41 ed opzione donna, misure da sempre caldeggiate e sostenute da Rizzetto, e dichiara:”Leggo, guardo, noto, anche in modo divertito, che il #Pd, od almeno la parte di esso che si occupa di Lavoro e Pensioni, si sbraccia negli ultimi mesi rispetto a protocolli quali #opzionedonnahttps://www.inps.it/nuovoportaleinps/default.aspx…# #aspettativadivita #adv http://it.blastingnews.com/…/pensioni-che-cose-e-come-funzi… lavoratori precoci #Q41, prepensionamento e simili. Ora sono tutti d’accordo con noi, con me, che da tempo propongo una revisione decisa ed immediata su quanto sopra descritto.

Allora faccio una proposta: il Presiedente della Commissione Lavoro proceda subito (ne ha la facoltà) nel mettere a calendario questi provvedimenti in “sede Legislativa” (o “deliberante”), anche contro il suo Partito. Cosa significa? Significa che la Commissione Lavoro decide autonomamente senza l’intervento della Assemblea parlamentare che ne dilungherebbe enormemente i tempi e le discussioni. Lo dico da ora: qualora si facesse questo passaggio annuncio il mio voto favorevole sulla proroga di Opzione Donna, sulla abrogazione della “aspettativa di vita” (grimaldello che la Politica usa per mandarti in Pensione quando essa vuole), sulla ancora attuale risoluzione del nodo “esodati”, sulle varie questione dei lavoratori “postali” ed “ex Alitalia”, sulla “Q41” “quota 41” che permetterebbe ai lavoratori precoci di andarsene a riposo dopo più di 40 anni di Lavoro, contributi e sudore.

Siamo al termine della attuale Legislatura, diamo un colpo di reni, anche a costo di scontentare i vari economisti che girovagano all’interno dei vari Partiti di maggioranza e che non hanno una minima idea di cosa vuol dire essere “precoci” o lavoratori di lungo tempo in catena di montaggio o sopra qualche impalcatura a zero gradi, oppure autonomi cui è stata negata l’#Apesocial. Procediamo in questo senso Presidente Damiano? Io ci sto, al contrario le varie conferenza stampa, piuttosto trasversali ( in termini politici ), restano solo fuffa pre elettorale. μολὼν λαβέ”, conclude Rizzetto nel lungo post.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui ContattoNews.it su Facebook