CONDIVIDI
Riforma delle pensioni, oggi 22 ottobre 2017: Ape, pensioni donne, lavori di cura, legge di Bilancio!

Pensioni, Def, Legge di Bilancio, le ultime novità. In questi ultimi giorni, la Commissione Lavoro della Camera ha approvato il parere alla Nota di aggiornamento del Documento di Economia e Finanza, presentando, tra le altre, alcune osservazioni che riguardano: l’occupazione giovanile, indicando la necessità di interventi strutturali sulla riduzione del cuneo contributivo; la partecipazione delle donne al mondo del lavoro e la condivisione del lavoro di cura e assistenza familiare con opportune azioni, osservazioni in merito agli ammortizzatori sociali e la loro disciplina, cui metter mano in considerazione delle numerose crisi aziendali in corso; la previdenza, in particolare per quanto riguarda l’automatismo dell’aumento dell’età pensionabile legato all’aspettativa di vita, le risorse per l’anticipo pensionistico, il completamento della Fase 2.

Pensioni, Def e legge di Bilancio 2018: l’intervista e le news di Orietta Armiliato del Comitato Opzione Donna Social!

Ne abbiamo discusso con Orietta Armiliato, del gruppo Facebook Comitato Opzione Donna Social, che ci ha parlato delle aspettative del CODS sul fronte della previdenza femminile, in vista della legge di Bilancio 2018. Ci ha raccontato la Armiliato: “Sulla scia del DEF albergano fra le donne sentimenti contrastanti poichè è chiaro che le risorse stanziate non potranno soddisfare tutti i bisogni enunciati e poi tradotti in proposte di provvedimento, anche se è altrettanto chiaro che il Governo non potrà esimersi dal mantenere gli impegni assunti con la condivisione e sottoscrizione del verbale del 28 settembre 2016; nel frattempo, abbiamo anche preso atto del parere della Commissione Lavoro della Camera dei Deputati che nella Nota di aggiornamento del Def verso la legge di bilancio 2018, ha inserito le proprie osservazioni e raccomandazioni in materia di occupazione, ammortizzatori, previdenza, che ribadiscono l’impegno a portare a termine quanto sancito dalla cd Fase2 del verbale di cui sopra”.

Pensioni anticipate donne e lavori di cura: le aspettative del CODS in vista della Legge di Bilancio 2018.

La Armiliato ritiene che, in vista della prossima legge di Bilancio, ci siano le premesse affinchè si possa giungere ad una quiescenza anticipata per le donne ed il riconoscimento ai fini previdenziali del lavoro di cura, che rientra peraltro tra gli obiettivi del Cods: “Quindi, con il cauto ottimismo che è costume del ComitatoOpzioneDonnaSocial, possiamo dire che ci aspettiamo dal tavolo negoziale Governo/OO.SS, possano emergere soluzioni positive che consentano alle donne di raggiungere la quiescenza anticipatamente e quindi compiere, con un provvedimento che muove nella direzione del riconoscimento e valorizzazione del lavoro di cura, un percorso di inesorabile cambiamento per l’universo Donna. Non ci resta quindi che attendere l’avvio delle negoziazioni e, nel frattempo, sostenere chi sta lavorando per il nostro obiettivo dalle organizzazioni sindacali ai membri delle commissioni partecipando, per esempio, alla manifestazione indetta dalle sigle sindacali unitariamente per il prossimo 14 Ottobre, a sostegno della nostra e di tutte le altre richieste avanzate dai lavoratori”, ha concluso Orietta Armiliato, del CODS, che ringraziamo per la cortese disponibilità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui ContattoNews.it su Facebook