CONDIVIDI
Amnistia e indulto, carceri e detenuti, le ultime news al 20 giugno 2017

Amnistia e indulto, carceri e detenuti, le ultime news all’11 ottobre 2017: nuovatasso di sovraffollamento nelle carceri italiane continua a salire: il tasso medio di sovraffollamento, sedondo i dati diffusi dal Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria, si aggira intorno al 114%, ma ci sono picchi che arrivano a toccare il 200% in strutture come quelle di Lodi, Larino, Chieti, Como, Brescia Caton Mombello. Da segnalare è anche l’alta percentuale di detenuti stranieri, che in media è del 34% (in alcune carceri il tasso è addirittura del 70%). Le gravi condizioni delle carceri italiane non sono passate inosservate agli occhi degli organismi internazionali, basti pensare che il Comitato per la prevenzione della tortura del Consiglio d’Europa ha accertato gravi violazioni dell’articolo 3 della Convenzione europea dei diritti dell’uomo sul divieto di tortura e di trattamenti inumani e degradanti. La situazione è inaccettabile, ed in questa settimana, da lunedì 9 a domenica 15 ottobre, i Radicali stanno tenendo delle mobilitazioni per la questione giustizia e carceri. “Una grande riforma antiproibizionista, come quella che proponiamo, eviterebbe anche tantissimi dei procedimenti che oggi ingolfano la macchina della giustizia e colpiscono anche giovani e giovanissimi”, ha spiegato, come riporta today.it, Alessia Minieri, della giunta di segreteria di Radicali Italiani e coordinatrice della mobilitazione.

Amnistia e indulto, carceri e detenuti, le ultime news all’11 ottobre 2017: carenza di fondi al carcere di Bologna. 

Il segretario regionale del Sindacato Autonomo di Polizia Penitenziaria, Gianluca Giliberti, ha denunciato la grave situazione in cui versa il carcere di Bologna al Provveditore Regionale Reggente dell’Amministrazione Penitenziaria Emilia-Romagna e Marche, come riporta bolognatoday: “Ci spiace dover tornare sulla problematica di cui all’oggetto, dopo che per anni, a seguito delle nostre numerose segnalazioni, non si era più manifestata come in precedenza, ma sono pervenute di recente richieste d’intervento dalle nostre segreterie provinciali, in particolare quella di Bologna, riguardanti il problema dell’assenza/scarsità della fornitura prevista per il mantenimento delle misure minime di igiene e salubrità dei luoghi di lavoro e detenzione”. La situazione è davvero inaccettabile, basti pensare che gli agenti sono costretti a portare la carta igienica da casa. Qui puoi trovare tutte le ultime news su amnistia, indulto e carceri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui ContattoNews.it su Facebook