CONDIVIDI
Amnistia e indulto, carceri e detenuti, le ultime news al 12 ottobre 2017

Amnistia e indulto, carceri e detenuti, le ultime news: i radicali in visita al carcere di Agrigento. Una delegazione del Partito Radicale ha fatto visita al carcere di Agrigento. Il reparto femminile è ben curato nel rispetto della dignità della persona. Lo stesso non si può dire, invece, del reparto maschile. I radicali fanno sapere in una nota, pubblicata da agrigentonotizie, in quali disastrose condizioni versano i detenuti del reparto maschile: “muri sporchi, acqua calda a fasce orarie e docce da ristrutturare a causa della condensa e della muffa. Punto particolarmente critico, le poche ore destinate all’assistenza psicologica, infatti solo due psicologhe per 374 detenute con un contratto di 16 ore al mese, visite mediche tre volte a settimana. L’ambulatorio odontoiatrico è chiuso da parecchi mesi e i detenuti chiedono interventi, presso medici convenzionati, all’esterno, ma per ovvi motivi quali traduzioni e alle prenotazioni attendono anche otto mesi. Nel carrello degli infermieri mancano le medicine, assente il dermatologo, il cardiologo e soprattutto lo psichiatra per i numerosi detenuti in terapia neuropsichiatrica“. Sono assenti, inoltre, i corsi di formazione professionale.

I radicali fanno sapere che nel reparto maschile di sorveglianza dinamica, dove le celle sono aperte tutto il giorno, le condizioni sono discrete, mentre meno buone sono le condizioni negli altri reparti. Si registra, ad esempio, un grave tasso di sovraffollamento nelle carceri: basti pensare, infatti, che in 6 metri quadri sono costretti a convivere tre detenuti. Elevata è anche la presenza di detenuti stranieri.

Amnistia e indulto, carceri e detenuti, le ultime news: il Vescovo in visita al carcere di Brescia. 

A Brescia è stato nominato il nuovo Vescovo, che domenica 22 ottobre 2017 farà visita ai detenuti. A riportarne la notizia è Brescia Oggi, che ha pubblicato le parole del Vescovo: “La missione ecclesiale implica il fare attenzione a quella fame e sete profonda dell’uomo che è fame di senso di amore, di senso di speranza, di Dio”. Spesso la Parola di Dio, nelle carceri, diventa un’importantissima, se non l’unica, parola di conforto per i detenuti, una luce nel buio profondo in cui i detenuti si trovano mentre scontano la pena. Qui puoi trovare tutte le ultime news su amnistia, indulto e carceri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui ContattoNews.it su Facebook