CONDIVIDI
Papa Francesco, l'Angelus di oggi, mercoledì 1 novembre 2017, la festa di Tutti i Santi

Papa Francesco, la speciale Messa nel giorno di Tutti i Santi ed il ricordo delle vittime del terrorismo. Papa Francesco, nel giorno di Tutti i Santi, ha celebrato l’Angelus in Piazza San Pietro. Il pensiero del Santo Padre è rivolto ai terribili attentati terroristici degli ultimi giorni in Somalia, Afghanistan e ieri a New York, e la sua preghiera va alle persone che hanno perso la vita ed alle loro famiglie. “Chiediamo al Signore che converta i cuori dei terroristi e liberi il mondo dall’odio e dalla follia omicida che abusa del nome di Dio per disseminare morte“, ha detto il Papa.

I Santi, coloro che vivono secondo il tracciato di Cristo: l’Angelus di oggi, 1 novembre 2017. 

Papa Francesco nell’Angelus di oggi, 1 novembre 2017, ha parlato della festività di Tutti i Santi. Il Papa ha spiegato che “I santi non sono modellini perfetti, ma persone attraversate da Dio. Possiamo paragonarli alle vetrate delle chiese, che fanno entrare la luce in diverse tonalità di colore. I santi sono stati trasparenti, hanno lottato per togliere le macchie e le oscurità del peccato, così da far passare la luce gentile di Dio. Questo è lo scopo della vita: far passare la luce di Dio, e anche lo scopo della nostra vita”.

Il Papa spiega, poi, che chi sta con Gesù è beato: la vera felicità è stare con il Signore: “La felicità vera non sta nell’avere qualcosa o nel diventare qualcuno; la felicità vera è stare con il Signore e vivere per amore. Allora, gli ingredienti per la vita felice si chiamano beatitudini: sono beati i semplici, gli umili che fanno posto a Dio, che sanno piangere per gli altri e per i propri sbagli, restano miti, lottano per la giustizia, sono misericordiosi verso tutti, custodiscono la purezza del cuore, operano sempre per la pace e rimangono nella gioia, non odiano e, anche quando soffrono, rispondono al male con il bene”.

I beati, spiega il Papa, non sono “superuomini” ma sono coloro che vivono seguendo la strada indicata da Gesù, e questi non sono solo i Santi che sono riportati dai calendari: oggi si festeggiano tutte le persone semplici che vivono seguendo il tracciato di Cristo, e queste persone oggi sono tante. “Grazie a questi fratelli e sorelle sconosciuti che aiutano Dio a portare avanti il mondo, che vivono tra di noi; salutiamoli tutti con un bell’applauso!”, ha concluso il Papa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui ContattoNews.it su Facebook