CONDIVIDI
Amnistia e indulto, carceri e detenuti, le ultime news al 3 novembre 2017

Le ultime news dal mondo delle carceri ad oggi, 3 novembre 2017: catturati i tre evasi a Favignana. Lo scorso 28 ottobre tre detenuti sono evasi dal carcere di massima sicurezza di Favignana. I detenuti, uno condannato all’ergastolo, uno con fine pena nel 2032 ed uno con fine pena nel 2037, erano fuggiti calandosi dalle mura di cinta del carcere con delle lenzuola. I detenuti sembravano essere spariti nel nulla e, dopo ben 5 giorni di ricerche, si temeva che avessero raggiunto chissà quale meta. Nella nottata di ieri, invece, i carabinieri hanno sorpreso i tre evasi mentre provavano a rubare una barca che serviva loro per lasciare l’isola. Appena hanno visto i carabinieri, gli evasi hanno provato a fuggire in acqua, ma sono stati catturati.

Carceri, giustizia e amnistia: continua lo sciopero della fame di Rita Bernardini.

Il problema del sovraffollamento nelle carceri italiane non accenna a diminuire, anzi, diviene sempre più grave. Per questo Rita Bernardini continua lo sciopero della fame, intrapreso ben 18 giorni fa, come ricorda con un post sulla sua pagina Facebook: “Il sovraffollamento nelle carceri continua inesorabilmente ad aumentare: al 31 ottobre quasi 58.000 detenuti in 45.000 posti. Oggi 18° giorno di sciopero della fame per me e Deborah Cianfanelli per la riforma dell’Ordinamento Penitenziario. cioè l’unica cosa che si può ottenere in questo finale scomposto di legislatura per migliorare le condizioni di detenzione. Alla luce della ripresa del sovraffollamento, diviene fondamentale che il Governo accolga anche la richiesta che facciamo come Partito Radicale di aumentare da 45 a 60 giorni la liberazione anticipata che vogliamo sia concessa direttamente senza l’intervento del magistrato di sorveglianza”. Qui puoi trovare tutte le ultime news su amnistia, indulto e carceri.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui ContattoNews.it su Facebook