CONDIVIDI
Amnistia, indulto, carceri, detenuti, le ultime news ad oggi domenica 5 novembre 2017

Amnistia, carceri, giustizia: tutte le ultime novità sul fronte giustizia. Proseguono il loro iter i decreti attuativi della riforma dell’ordinamento penitenziario. Il Garante nazionale dei diritti dei detenuti o delle persone private della libertà personale Mauro Palma ha inviato al Ministro della giustizia il proprio parere sullo schema di decreto legislativo sulla riforma dell’ordinamento penitenziario, ricevuti il 27 ottobre. Il Garante, riporta una nota, “ha effettuato un’analisi articolata e dettagliata del testo” – relativa esclusivamente a quanto ricevuto finora. Questo riguarda una parte del lavoro svolto dalle Commissioni nominate dal Ministro riguardanti i temi della sanità penitenziaria, della semplificazione dei procedimenti, giurisdizionali e non, dell’eliminazione di automatismi e preclusioni per l’accesso, da parte di detenuti e internati, ai benefici penitenziari, del rafforzamento dei diritti dei detenuti e internati e del lavoro penitenziario.

Esprimendo il complessivo apprezzamento per il testo presentato, in uno spirito di cooperazione, il Garante nazionale ha formulato indicazioni di necessarie integrazioni e modifiche a singoli articoli, nel perimetro definito dai criteri direttivi della legge delega e nella prospettiva indicata dall’ampio dibattito sviluppato dagli Stati generali dell’esecuzione penale. Il Garante – che è tenuto a esprimere il proprio parere su ogni proposta di legge relativa al proprio ambito di competenza – resta in attesa della restante parte dello schema di decreto, riaffermando la propria disponibilità a esprimere analoghi pareri sui testi che perverranno, negli stessi tempi rapidi che si sono osservati in questa occasione.

Carceri: a Napoli a Secondigliano apre un Centro di ascolto per le famiglie dei detenuti.

Segnaliamo, inoltre, sul fronte carceri un’interessante ed importante iniziativa, l’apertura del nuovo Centro di ascolto per le famiglie dei detenuti di Secondigliano. Nata per rispondere a diverse esigenze, la struttura, che sorgerà accanto alla Casa Circondariale napoletana, è stata inaugurata ieri, 4 novembre 2017. Nella nuova struttura, realizzata grazie al Rotary e dell’Associazione “La Carità genera carità“, opereranno figure professionali specializzate nell’assistenza alle famiglie di chi vive la dura realtà del carcere.

Ulteriore spazio di incontro per la formazione degli stessi assistenti volontari, il nuovo centro di ascolto offrirà assistenza materiale alle famiglie dei detenuti, risponderà alle loro domande, le accompagnerà nei percorsi di mediazione familiare, fungerà da deposito di abbigliamento e di kit per l’igiene personale, o di altro materiale utile ai detenuti. Soprattutto, offrirà sostegno morale alle famiglie in attesa di colloquio con i propri familiari in carcere, fornendo anche informazioni utili. Qui puoi trovare tutte le ultime news su amnistia, indulto e carceri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui ContattoNews.it su Facebook