CONDIVIDI
Pensioni anticipate, le ultime news sulla proroga di Opzione Donna e Cumulo gratuito

Riforma delle pensioni, le ultime novità. Sul fronte pensioni arriva puntuale come sempre il consueto punto del venerdì di Orietta Armiliato del CODS, che riepiloga gli eventi chiave della settimana ed evidenzia quelli più significativi in programma per la prossima, che parte all’insegna del confronto tra governo e sindacati. Esordisce nel post la Armiliato: «Carissime,abbiamo lasciato il mese di ottobre con il percorso del testo della LdB che si accingeva ad entrare a pieno titolo al Senato: al fine il tomo è arrivato, è stato battezzato con il numero AS2960 ed è iniziato l’iter istituzionale presso la Commissione Bilancio che è già stata sommersa dagli emendamenti presentati dai diversi parlamentare ai vari capitoli proposti. Ma, a tenere accesso un mega riflettore sulle questioni previdenziali, è stato l’incontro tenutosi giovedì scorso a Palazzo Chigi fra il Premier Paolo Gentiloni e le massime cariche che rappresentano le parti sociali e che ha visto aprirsi il confronto, come per altro era stato ampiamente annunciato, sul tema dei cinque mesi di aumento del l’aspettativa di vita, questione che deve essere in qualche modo definita entro gli stringenti termini della propria intrinseca dead-line».

I prossimi incontri tra governo e sindacati sul fronte delle pensioni e l’età pensionabile.

Sottolinea la Armiliato: «Mentre questo dibattito che coinvolge tutti i lavoratori poiché ne porterebbe l’età pensionabile a livelli veramente preoccupanti laddove l’Italia sforerebbe pesantemente quella che è la media europea attestatasi sui 64 anni per gli uomini e sui 63 anni per le donne, non si è comunque tralasciata la controproposta che le OO.SS hanno presentato al Governo, si sono infatti schedulati una serie di tavoli tecnici che a partire dal prossimo lunedì saranno, a consuntivo, oggetto del prossimo incontro fra le parti programmato per il 13 Novembre pv. Questi tavoli sono infatti funzionali a quanto concordato nel verbale sottoscritto il 28 Settembre 2016 (vedi in proposito le dichiarazioni ed il video Furlan Barbagallo Camusso) e che contempla anche la nostra istanza; ben sapevamo e ben sappiamo, che non è e non sarà “una passeggiata nel parco” ma qualcosa a casa si dovrà portare al fine, tenendo altresì in debito conto che ancora non sono intervenute le camere e le Commissioni non rimarranno sicuramente con le mani in mano come passivi spettatori di uno spettacolo per nulla gradevole».

Ampliamento delle categorie dei cosiddetti lavori usuranti!

«Nella fattispecie – rimarca la Armiliato – si sta valutando l’ampliamento della lista di quelli che, a seguito di analisi e statistiche, lo scorso anno sono stati individuati come mestieri usuranti, ne furono individuate 11 categorie maggiormente esposte: c’è un grande affannarsi anche sulla nostra pagina a denunciare quanto sia gravoso il “nostro specifico mestiere” ebbene, è chiaro che la lista dei lavori che non creano stress è praticamente inesistente: tutti i mestieri usurano anche solo per il fatto di essere obbligati, giornalieri, sottoposti ad orari, gerarchie e ripetitivi, altrimenti, sarebbero diversivi o hobbies.…che direi essere tutt’altra cosa. Lasciamo quindi i lamenti a chi ama i panni della “vittima vessata” a prescindere e, piuttosto, cerchiamo di sostenere come possiamo chi sta lavorando nella direzione da noi auspicata.

Pensioni anticipate ed Opzione donna, le ultime news.

Ci sono donne anche membri di questo Comitato, che chiedono lumi circa il Contatore per Opzione Donna (…qualcuna ancora ha l’illusione/speranza di poter usufruire di questa misura) ebbene, rumors di palazzo dicono che questo strumento che avrebbe potuto (forse…) estenderne l’esercizio a qualche centinaia di donne, non sarà reso noto prima della chiusura della LdB, escludendo chiaramente ed ancora una volta, la possibile Proroga dell’istituto, sia essa al 2018 o prima o oltre questa data. D’altra parte l’accordo sul tema fu chiaro da subito (dopo la LdB 2015 che ne aveva ripristinato il dettato di legge originale) tant’è che il Presidente Damiano lo scorso anno tramite l’agenzia Askanews proprio il 15 Novembre, a seguito della firma del monitoraggio e successive comunicazioni ricevute dal MEF, dichiarò “Nel testo dell’emendamento, accettiamo la logica della saracinesca.”

Questo, a casa mia, significa solo una cosa…..anche se dispiace essere così “trenchant” ma troppe illusioni sono ancora oggi alimentate, a mio avviso in maniera strumentale, su questo tema e, francamente, mal sopporto che si giochi sulla pelle delle Donne poi, se singolarmente ci si vuole ancora costruire il proprio film, nessuno lo può impedire ma, per quanto mi riguarda (pur attirandomi strali e maledizioni…perché così è ..) non me la sono mai sentita e men che meno mi sento adesso, di esimermi dal rilevare quelli che sono i fatti dei quali molte donne sono al corrente, così come lo é la sottoscritta, per aver avuto confronti diretti con alcuni parlamentari, anche se fanno finta di nulla….
Un sorriso e buon fine settimana”, conclude Orietta Armiliato del Comitato Opzione Donna Social. Qui puoi trovare le ultime news e novità su riforma pensioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui ContattoNews.it su Facebook