CONDIVIDI
Amnistia, indulto, carceri e detenuti: le news ad oggi 14 novembre 2017. I decreti di riforma giungono al Consiglio dei ministri!

Amnistia, indulto, carceri, le novità sui decreti delegati. L’Ufficio Legislativo del ministero della Giustizia ha inviato a Palazzo Chigi i primi decreti legislativi previsti nell’ambito della riforma del sistema penale, decreti che hanno già ricevuto nei giorni scorsi il parere del Garante nazionale per i detenuti Mauro Palma. Lo riferisce il Ministero della Giustizia in una nota. Nel contempo sono stati inviati al Garante, per il previsto parere, gli schemi di decreti legislativi riguardanti la giustizia riparativa e l’ordinamento penitenziario minorile. Appena ricevuto il parere, riferisce il ministero, anche questi decreti saranno prontamente trasmessi a Palazzo Chigi. Prima dell’approvazione definitiva del Consiglio dei Ministri, i testi saranno sottoposti ad un apposito incontro che il Ministro Andrea Orlando terra’ con le organizzazioni sindacali.

Rita Bernardini e Deborah Cianfanelli proeguono il loro sciopero della fame!

Intanto, prosegue lo sciopero della fame di Rita Bernardini e Deborah Cianfanelli, del Partito Radicale, che in una dichiarazione di ieri, pubblicata sulla pagina Facebook di Rita Bernardini, hanno così affermato: “Per noi che siamo in sciopero della fame da 29 giorni con il sostegno di 11.000 detenuti è sicuramente confortante il fatto che parte dei decreti attuativi della riforma dell’ordinamento penitenziario siano stati finalmente inviati dal Ministero della giustizia al Consiglio dei ministri.

Poiché vogliamo continuare a sostenere il Ministro Orlando nella sua proclamata volontà di approvare la riforma, proseguiremo l’iniziativa nonviolenta in attesa dell’ordine del giorno del prossimo Consiglio dei ministri e delle sue decisioni.
Siamo consapevoli infatti che la legislatura sta per chiudersi e ogni giorno perso rischia di compromettere una riforma che se seguirà le indicazioni del Parlamento e degli Stati Generali dell’esecuzione penale, può davvero far sperare che l’art. 27 della nostra Costituzione non continui ad essere tradito da trattamenti penitenziari che non corrispondono minimamente al suo dettato“. Qui puoi trovare tutte le ultime news su amnistia, indulto e carceri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui ContattoNews.it su Facebook