CONDIVIDI
Esame avvocato 2017, si avvicinano le date degli scritti. Cosa c'è da sapere

Si avvicinano le date del temuto esame di avvocato 2017. Le prove scritte si svolgeranno da martedì 12 a giovedì 14 dicembre 2017, ed è stato possibile accedere all’esame di abilitazione inviando la domanda entro il 13 novembre in via telematica. Il superamento delle prove scritte darà l’accesso al sostenimento delle prove orali e, al superamento di queste, si ottiene l’abilitazione alla professione forense. Anche quest’anno, per il sostenimento delle prove scritte, sarà possibile utilizzare i codici commentati: si vocifera, infatti, che i codici commentati a breve non potranno più essere utilizzati, ma per quest’anno resta il via libera.

Esame di avvocato, come sono strutturate le prove scritte. 

Le prove scritte dell’esame di avvocato prevedono tre differenti prove. Il primo giorno verrà sostenuto un parere di diritto civile. Il secondo giorno verrà redatto un parere di diritto penale. Il terzo giorno, invece, i candidati dovranno cimentarsi nella redazione di un atto giudiziario, cioè un qualsiasi atto che inerisca ad un processo civile, penale o amministrativo. Per poter accedere alla prova orale, il candidato deve conseguire almeno 90 punti alle prove scritte. Ciò significa che si può superare la prova scritta anche se un elaborato viene valutato con un voto al di sotto della sufficienza (30), purché questa votazione sia compensata da una votazione maggiore per un altro scritto. È possibile, però, per il superamento degli scritti, prendere solo un’insufficienza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui ContattoNews.it su Facebook