CONDIVIDI
Esenzioni Bollo Auto: tutti i veicoli che possono usufruirne!

Bollo Auto, le news ad oggi 18 novembre 2017. I tempi della prescrizione del bollo auto cambiano. La bozza della prossima Legge di bilancio, preparata dal Governo prevede che il termine di prescrizione della tassa di proprietà si allungherà da tre a dieci anni, una norma che varrà per i proprietari che ad oggi non l’hanno corrisposta o che non la verseranno entro il 31 dicembre 2017. In questo modo l’Agenzia delle Entrate potrà avere più tempo per rientrare in possesso di quanto dovuto dal contribuente. E di conseguenza verranno attivati pignoramenti, fermi amministrativi e ipoteche in un lasso di tempo molto più ampio.

Bollo auto, le novità. Una misura che varrà in via retroattiva!

I termini saranno modificati in via retroattiva: questo significa che chi non ha corrisposto l’importo negli scorsi anni e ha ricevuto delle cartelle esattoriali potrà essere oggetto di pignoramento per 10 anni dalla notifica della stessa cartella.  Questo nuovo orientamento posto nella bozza della manovra va contro le indicazioni fornite dalla Cassazione che invece fissava in tre anni per il bollo auto il termine per la prescrizione.

La nuova norma ha già sollevato molte polemiche tanto che l’ADOC, Associazione Difesa Orientamento Consumatori ha già fatto sentire la propria voce. Il Governo con questa norma non terrebbe conto della sentenza della Cassazione, e genererebbe un’iniqua disparità di trattamento tra i contribuenti e viola diritti acquisiti. Il bollo auto è una delle tasse più invise ai contribuenti, che pesa in media per 147 euro l’anno a veicolo. “Cambiare le carte in tavola, facendo rivivere debiti andati in prescrizione, non farà altro che distruggere la fiducia dei contribuenti verso lo Stato” ha dichiarato Roberto Tascini, presidente dell’Associazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui ContattoNews.it su Facebook