CONDIVIDI
Amnistia e indulto, carceri e detenuti, le ultime news al 23 novembre 2017

Amnistia e carceri, le news al 23 novembre 2017: nuove visite dei Radicali nelle carceri. Proseguono le visite nelle carceri italiane da parte del Partito Radicale. Nei giorni scorsi una delegazione dei Radicali, insieme ad alcuni rappresentanti di Studenti e Docenti del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università della Calabria sono stati in visita alla Casa Circondariale di Cosenza Sergio Cosmai, mentre nei prossimi giorni visiteranno la Casa Circondariale di Paola, la Casa di Reclusione di Rossano e la Casa Circondariale di Castrovillari. I Radicali hanno intrattenuto colloqui con i detenuti ed hanno visitato alcune aree della struttura detentiva, quali l’area sanitaria, le strutture detentive di alta sicurezza ed i locali adibiti allo svolgimento delle attività trattamentali. Dalla visita non sono emerse criticità rilevanti, ed anche il numero dei detenuti non è in sovraffollamento (la struttura ospita 217 detenuti e la struttura regolamentare è di 218 persone).

Enzo Quintieri (Radicali Italiani), come riporta quicosenza.it, si è così espresso riguardo alla visita: “Finalmente, dopo qualche anno di battaglia, siamo riusciti a far approvare definitivamente il Regolamento interno dell’Istituto da parte degli Uffici Superiori dell’Amministrazione Penitenziaria. Ora chiederemo che venga diffuso in tutti i Reparti detentivi in modo tale che tutti i detenuti possano prendere conoscenza dei loro diritti e dei loro doveri. A breve verrà nuovamente indetta la gara di appalto per il rifacimento del Campo Sportivo e dell’Area Verde visto che quella che è stata bandita è andata deserta. Speriamo che, al più presto, vengano realizzati entrambi i progetti, da tempo approvati dalla Cassa delle Ammende del Ministero della Giustizia con un finanziamento di circa 100 mila euro. Inoltre, con viva soddisfazione, abbiamo appreso che, anche per i detenuti del Circuito dell’Alta Sicurezza, è stato possibile avviare un corso di istruzione secondaria superiore (Istituto Tecnico Commerciale), al quale hanno già aderito circa 30 persone. Tra le cose positive da segnalare, l’istituendo Polo Universitario da realizzare presso la Casa Circondariale di Cosenza proprio in collaborazione con l’Università della Calabria che consentirebbe ai detenuti di poter iniziare e proseguire adeguatamente gli studi accademici”.

Riforma della giustizia, il punto della situazione di Rita Bernardini.

Si avvia verso la fase conclusiva la riforma dell’ordinamento penitenziario. Damiano Aliprandi sulla sua pagina Facebook ha scritto un posto in cui fa sapere che il Garante dei detenuti Mauro Palma ha inviato al Ministro Orlando il parere sui decreti riguardanti la giustizia riparativa e l’ordinamento penale minorile. “La riforma dell’ordinamento penitenziario è sempre più vicina”, ha scritto Aliprandi. “Tutte le parti in causa hanno fatto il loro dovere e sono stati davvero diligenti. Ora dobbiamo sperare che il consiglio dei ministri se ne occupi al più presto”. A fare il punto della situazione è Rita Bernardini sulla sua pagina Facebook: “60% dei decreti già depositati da alcuni giorni dal Ministro Andrea Orlando sul tavolo del consiglio dei Ministri in attesa di essere votati; si aggiungono questi altri su giustizia riparativa e ordinamento penale minorile; al vaglio del Garante nazionale ora ci sono le misure alternative della detenzione in carcere. Il Garante nazionale deve ricevere l’ultima tranche di decreti che riguarda le misure di sicurezza. Il Partito Radicae, intanto, ha chiesto di incontrare il Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni proprio per assecondare l’iter e arrivare ad una rapida approvazione”. Qui puoi trovare tutte le ultime news su amnistia, indulto e carceri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui ContattoNews.it su Facebook