CONDIVIDI
X Factor 2017, il riassunto della puntata di ieri giovedì 24 novembre 2017. Nella serata degli inediti, Fedez che perde il cantante Gabriele!

X Factor 2017, il riassunto di ieri: Gabriele eliminato, Rita salvata. Brutto colpo per Fedez, che perde un altro pezzo della sua squadra. Mara Maionchi, Manuel Agnelli e Levante preferiscono Rita a Gabriele, ignorando la richiesta pubblica di Fedez di accordarsi per arrivare al tilt e far così decidere il pubblico. Nella puntata i talenti in gara hanno avuto la possibilità di portare sul palco i loro inediti. Nella prima manche, il primo a esibirsi è Lorenzo Licitra, con la canzone In The Name Of Love. Seguono Gabriele Esposito con Limits, i Maneskin con Chosen e Andrea Radice con Lascia che sia. Poi è la volta di Rita Bellanza, con il brano Le parole che non dico mai. Terminano la manche Samuel Storm con The Story, i Ros con Rumore ed Enrico Nigiotti con L’amore è. Il meno votato risulta Gabriele, che va all’ultimo scontro.

L’eliminato della puntata di ieri di X Factor 2017 è Gabriele Esposito!

Si procede, con una manche in cui i cantanti si esibiscono uno dopo l’altro senza interruzioni. Ciò condanna all’ultimo scontro, l’esibizione in portoghese di Rita Bellanza, la meno votata di tutte. Nell’ultimo scontro, parte Gabriele con la canzone When We Were Young di Adele, poi si passa all’esibiziose di Rita Bellanza con Le rondini di Lucio Dalla. Prima dell’eliminazione, Fedez chiede ai colleghi di andare al Tilt e di lasciar scegliere al pubblico, così come è avvenuto qualche settimana fa a Manuel Agnelli. Levante elimina Gabriele. Manuel dice di essere d’accordo con fedez nell’andare in tilt ma sceglie di eliminare Gabriele. L’ago della bilancia è Mara Maionchi, che l’ultima volta si era ripromessa di non andare mai più al tilt -“io devo stare apposto con la mia coscienza”-, quindi sceglie di eliminare Gabriele. Rita Bellanza, è stata salvata ancora una volta, dopo il salvataggio di Gianni Morandi della scorsa puntata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui ContattoNews.it su Facebook