CONDIVIDI
Amnistia e indulto, carceri e detenuti, le ultime news al 2 dicembre 2017

Amnistia e carceri, le news ad oggi: un’aggressione a danno degli agenti di polizia a Saluzzo. Si segnalano nuovi casi di aggressione nelle carceri italiane a danno degli agenti di polizia penitenziaria. Nel carcere di Saluzzo Morandi in seguito ad una colluttazione sono rimasti feriti tre agenti di polizia, cui è stata data una prognosi dai 5 ai 10 giorni. A raccontare l’accaduto è il direttore del carcere Giorgio Leggieri: “Un poliziotto era intervenuto per calmare un detenuto che stava dando in escandescenze in una sezione di media sicurezza. Sentite le urla, sono accorsi altri due agenti. Hanno cercato di calmare il carcerato, ma sono rimasti coinvolti e hanno riportato alcune contusioni. Il detenuto è stato messo in isolamento cautelare, è stato chiesto il trasferimento ed è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni”.

Le ultime news dal mondo delle carceri, il Sappe si esprime sull’aggressione a danno degli agenti di polizia penitenziaria.

Non è la prima volta che inauditi episodi di violenza si verificano all’interno delle carceri italiane, e a denunciare la situazione è il Sappe, il sindacato autonomo di polizia penitenziaria Sappe. Il segretario regionale per il Piemonte Vicente Santilli ha spiegato che tre detenuti stavano colpendo e insultando l’agente di polizia penitenziaria di servizio, e sono arrivati addirittura a minacciarlo di morte. Sentendo delle urla, sono intervenuti altri agenti di polizia, rimasti feriti. “Ai colleghi feriti va la nostra solidarietà e vicinanza, oltre alla gratitudine per avere impedito che la situazione tesissima tra i detenuti non degenerasse ulteriormente”, ha concluso Santilli.

Anche il segretario generale del Sappe Donato Capece ha elogiato il lavoro degli agenti di polizia penitenziaria: “Momenti di grande tensione gestiti con grande coraggio e professionalità dai poliziotti penitenziari. Quanto accaduto nel carcere di Rieti evidenzia come le tensioni e le criticità nel sistema dell’esecuzione della pena in Italia sono costanti. Particolarmente allarmante la situazione è per la Polizia Penitenziaria, che paga pesantemente in termini di stress e operatività questi gravi e continui episodi critici. L’attuale allucinante situazione nella quale sono costretti a lavorare i poliziotti penitenziari di Saluzzo è assurda e incredibile e merita urgenti provvedimenti da parte dei vertici del Ministero della Giustizia e del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria”. Qui puoi trovare tutte le ultime news su amnistia, indulto e carceri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui ContattoNews.it su Facebook