CONDIVIDI
Grande Fratello Vip: poco prima della finale Tonon dichiara “Con Luca ho rivissuto il gusto dell’amicizia”

Si avvicina la finale del Grande Fratello Vip, che andrà in onda stasera, lunedì 4 dicembre, su Canale 5. Sei i finalisti: Giulia De Lellis, Daniele Bossari, Aida Yespica, Ivana Mrazova, Luca Onestini e Raffaello Tonon. I concorrenti in corsa – in ballo un montepremi da centomila euro, di cui metà da dare in beneficenza – si sono riuniti al tavolo per l’ultima cena offerta dal Gf: un banchetto in grande stile, ricche portate e vino rosso. Tutti, in abito elegante, hanno ripercorso le settimane di questa avventura davanti a buon cibo: risate, emozione e commozione. Parecchie le lacrime versate, soprattutto per i legami che si sono creati tra alcuni di loro.

Un’amicizia inaspettata ma molto forte nata tra Tonon e Onestini al Grande Fratello Vip 2017.

L’amicizia tra il milanese Raffaello Tonon e il bolognese Luca Onestini è cresciuta a poco a poco, tra scherzi, battute e confessioni. Si sono supportati sempre. “Per una persona fatta come me, delusa dalla vita, mai più credevo con le mie particolarità e spigolature del mio carattere di riaprirmi a quasi quarant’anni a certe emozioni come l’amicizia”, ha raccontato Tonon agli altri inquilini.  “Ho rivissuto il sapore e il gusto dell’amicizia come quando si era bambini. Le poche vere amicizie che ho risalgono a quel tempo. Un gusto che non ricordavo più. Ho riscoperto il bello di avere la persona che sappia avere la chiave, che sacrifichi un po’ del suo tempo trovando la chiave per farti del bene”.

Un racconto sincero e molto sentito che è stato accolto dall’applauso dei presenti e dal lungo abbraccio del giovane bolognese, colpito dalle parole dell’amico. Tonon non ha mai nascosto il rapporto complicato vissuto con i suoi genitori e anche stavolta ha voluto ripercorrere gli anni della sua infanzia e adolescenza.  “Sono stato sempre stato un bambino e giovane mediamente abbiente, non mi è mai mancato niente, ho sempre avuto tutto e qualcosa di più, però non ho mai avuto molte attenzioni, mi sono sempre dovuto accontentare sul piano umano. Luca a suo modo invece ha riempito tanti buchi. La meraviglia è anche sapere che c’è una persona che da lontano ti guarda e guarda se sei a posto. Quando vivevo con mia madre e uscivo di casa, guardava sempre se il mio vestito era in ordine, non ho più trovato nessuno. Lui ti osserva, vede se stai bene. Vedo che mi osserva, nota se sto di buon umore. Anche questo è un modo per lenire la permanenza qui e nella vita”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui ContattoNews.it su Facebook