CONDIVIDI
Riforma pensioni, oggi 14 novembre 2017. Ultime novità su Ape sociale, precoci, legge di bilancio ed età pensionabile

Pensioni anticipate. Ape sociale e precoci. Le ultime novità per le pensioni anticipate vengono dall’economista  Marco Leonardi, consigliere economico di Palazzo Chigi. Con un post ufficiale ha segnalato che i pagamenti relativi all’Ape 2017 inizieranno prima di Natale. Anche il presidente dell’Inps, Tito Boeri, ha confermato la volontà dell’Istituto di procedere quanto prima ai pagamenti. “Buona notizia: lavorando anche sabato, domenica e festivi riusciremo a liquidare il primo lotto di arretrati di Ape sociale entro Natale“, ha comunicato su Twitter.

Leonardi, come riportato da Repubblica, non ritiene che si possa parlare di insuccesso dell’Ape sociale. “Alla fine stimiamo di accettare per quest’anno 38 mila domande di Ape sociale e lavoratori precoci sulle 55 mila preventivate dalla legge finanziaria del 2016. Oltre i due terzi del totale, dunque”. Ed aggiunge:” I due terzi significa che l’Ape non è affatto un flop”. Per Leonardi l’Ape è “una misura nuova, complicata”.

Pensioni anticipate 2018: le novità della nuova Ape sociale.

“Ape 2018: per la prima volta si possono recuperare i risparmi per rendere l’anticipo pensionistico più fruibile con la platea estesa a 4 nuove occupazioni gravose, alle donne con figli e ai disoccupati per cessazione di contratto a termine. Grazie all’accordo tra governo e sindacati”, ha affermato Marco Leonardi su Facebook. Nel dettaglio, “I 200 milioni all’anno di risorse risparmiate saranno impiegate dal 2018 in poi per allargare l’Ape sociale, come da accordo con i sindacati”, ha chiarito l’economista su Repubblica . “E nel 2018 avremmo più soldi per estenderla a 15 categorie di lavoratori anziché 11, come da accordo con i sindacati. Accordo che a questo punto vale 500 milioni di maggiori risorse all’anno, considerando i 200 milioni in più non spesi. Costituiremo poi un fondo per l’Ape sociale del 2019. Nessun denaro andrà perso, ma servirà a finanziare la misura anche dopo il 2018”, ha sottolineato. Qui puoi trovare le ultime news e novità su riforma pensioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui ContattoNews.it su Facebook