CONDIVIDI
Giustizia e Carceri, le ultime dichiarazioni di Paolo Izzo (Radicali)

Amnistia e carceri, un nuovo caso di suicidio a Milano. Un nuovo caso di suicidio si è verificato nelle carceri italiane, e stavolta a compiere il gesto estremo è stato un ragazzo di soli 20 anni a San Vittore a Milano. Il giovane si è tolto la vita in silenzio, all’interno del bagno della sua cella, impiccandosi. Il suo corpo è stato ritrovato solo due ore dopo, e già, nonostante i soccorsi giunti sul posto, non c’era più nulla da fare: si è potuto constatare solo il decesso. A commentare la tragica notizia è il
Segretario Regionale del Sappe della Lombardia Alfonso Greco: “L’uomo era detenuto nel V Reparto detentivo del carcere di San Vittore e si è impiccato nel bagno della cella. Nonostante il tempestivo intervento dell’Agente di Polizia Penitenziaria, non è stato purtroppo possibile salvargli la vita. Un gesto grave, che lascia in noi amarezza e sgomento”.

Le ultime news dal mondo delle carceri: evade un detenuto a Torino.

Un caso di evasione si registra nel carcere Le Vallette di Torino, dove un detenuto croato di 32 anni non è rientrato nella struttura detentiva dopo un permesso premio di due giorni. Il detenuto era in carcere per rapina, e a gennaio avrebbe finito la sua pena. Ad informare dell’evasione è l’Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria. A prendere parola è proprio il segretario generale sell’Osapp, Leo Beneduci, che parla di carcere colabrodo: “Non si può assistere inermi dinanzi al fenomeno delle carceri colabrodo in cui l’unica occasione certa è quella di darsi alla fuga. Siamo alla deriva istituzionale  e questo è inaccettabile, per rispetto delle donne e degli uomini della polizia penitenziaria, degli operatori penitenziari e di coloro che credono nella dignità dell’esecuzione penale che non può avere questi esiti beffardi”. Qui puoi trovare tutte le ultime news su amnistia, indulto e carceri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui ContattoNews.it su Facebook