CONDIVIDI
Sciopero dei treni domenica 17 dalle 9 alle 17

Sciopero dei treni domenica 17 dicembre 2017 dalle 9 alle 17. Proclamato dall’organizzazione sindacale ORSA Ferrovie. Possibili disagi anche sulla rete ferroviaria lombarda. Le Frecce circoleranno regolarmente. L’agitazione sindacale potrà comportare ulteriori modifiche al servizio anche prima dell’inizio e dopo la sua conclusione. Spiegano gli stessi sindacalisti – “la riforma del sistema previdenziale dei ferrovieri e sostenere la nostra proposta per la costituzione di un fondo bilaterale di sostegno al reddito in tutte le imprese ferroviarie”.

Sciopero Fasce orarie di garanzia.

Trattandosi di un giorno festivo, non è prevista l’applicazione di alcuna fascia oraria di garanzia, ma viaggeranno dunque regolarmente i treni in partenza prima delle  9 e con arrivo a destinazione finale entro le 10. I servizi ferroviari Trenord, compresa la lunga percorrenza, potrebbero subire ritardi, variazioni e/o cancellazioni. I collegamenti aeroportuali “Milano Cadorna/Milano Centrale – Malpensa Aeroporto” e “Malpensa Aeroporto – Bellinzona”, in caso di cancellazione dei treni, potranno essere sotituiti da autobus “no stop” per le sole tratte “Luino – Malpensa Aeroporto” e “Malpensa Aeroporto – Milano Cadorna”. Ci potrebbero essere disservizi anche per gli intercity non indicati nella tabella. Anche i treni di Italo parteciperanno allo sciopero dalle 9.00 alle 17.00. Per conoscere i treni garantiti in giornata consultate la tabella pubblicata dall’azienda.

Sono garantiti, normalmente, alcuni treni a lunga percorrenza, durante gli scioperi nei giorni festivi.
Oltre alle prestazioni indispensabili, Trenitalia può garantire ulteriori servizi integrativi che vengono opportunamente resi noti attraverso avvisi nelle stazioni ferroviarie, gli organi d’informazione e sul sito.
Poiché in corso di sciopero potrebbero anche verificarsi variazioni non previste, i passeggeri sono tenuti a prestare la massima attenzione ai comunicati diffusi nelle stazioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui ContattoNews.it su Facebook