CONDIVIDI
Mercato di Natale, Coldiretti: «Regali last minute per il 15% dei cittadini».

Per acquistare i regali di Natale, il 15% degli italiani attende l’ultima settimana, a dirlo è un’indagine Coldiretti/Ixè. Lo scorso anno erano il 24%, a conferma dell’aumento della tendenza a programmare gli acquisti per tempo. Per la ricerca del regalo, sottolinea Coldiretti, si cerca in anticipo per trovare il miglior rapporto qualità/prezzo nei diversi luoghi di acquisto.

Regali last minute per il 15% dei cittadini.

Il 15% degli italiani attende l’ultima settimana per acquistare i regali per se stesso o per gli altri da mettere sotto l’albero. Ricerca ottime occasioni anche nei mercatini come quello promosso ad Ancona da Coldiretti e Confartigianato. Secondo l’indagine di Coldiretti/Ixe’ si evidenzia che lo scorso anno erano il 24% a conferma della tendenza degli italiani a programmare gli acquisti per tempo. Per la ricerca del regalo – sottolinea la Coldiretti – si cerca per tempo al fine di scovare la curiosità e il miglior rapporto prezzo/qualità nei diversi luoghi di acquisto.

Aumentano gli acquisti nei mercatini natalizi: largo ai prodotti enogastronomici.

Oltre la metà degli italiani (52%) frequenta proprio i mercatini che si moltiplicano nel periodo di Natale e tra questi ben il 38% vi acquista prodotti enogastronomici. Una opportunità – sottolinea la Coldiretti – che unisce il relax con la possibilità di fare acquisti con curiosità e novità per sfuggire alle solite offerte standardizzate. La migliore garanzia sull’originalità dei prodotti alimentari in vendita nei mercati è quella della presenza personale del produttore agricolo che – precisa la Coldiretti – puo’ offrire informazioni dirette sul luogo di produzione e sui metodi utilizzati.

Un fenomeno che è sostenuto in Italia dalla rete dei mercati degli agricoltori di Campagna Amica dove è possibile acquistare senza intermediazione direttamente dai produttori cibi locali a chilometri zero che – continua la Coldiretti – non devono essere trasportati da migliaia di chilometri di distanza e garantiscono maggiore freschezza. Una garanzia di genuinità, convenienza e in molti casi – conclude la Coldiretti – anche l’opportunità di prepararsi o farsi preparare i tipici cesti natalizi con prodotti inimitabili caratteristici del territorio a chilometri zero.“

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui ContattoNews.it su Facebook