CONDIVIDI
Come scegliere lo short haircut più adatto ai lineamenti del viso al tipo di capello.

Tagli corti inverno 2018. Noncurante dell’inverno e dell’umidità, il taglio corto rappresenta uno stile di vita, un modo di dimostrare la propria personalità. Ne sono convinti Marco Steri, GUM Art Director e Monica Farina, rispettivamente Art Director e Techinician per GUM che dicono «lo short hair cut slancia la figura e può donare a tutte, se scelto in modo che si armonizzi ai lineamenti del viso al tipo di capello»

Tagli capelli: come essere sicure di scegliere il taglio giusto.

Innanzitutto analizzate i vostri lineamenti: optate per tagli più morbidi se i vostri lineamenti sono squadrati, mentre osate pure un taglio corto geometrico se avete i lineamenti dolci. Per quanto riguarda la forma del viso, più la fronte è spaziosa, più il taglio è bene che sia morbido ai lati e vivacizzato da una frangia lunga e destrutturata. Se invece avete un viso tondo il taglio più cool ed adatto è corto lasciato più lungo sul davanti con un ciuffo con cui si può giocare.

I tagli capelli corti più cool del momento tra cui scegliere.

Il bob corto mette in risalto la nuca e si presta a giochi di colore che mettono in rilievo le lunghezze e creano movimento. «Per i caschetti che vengono portati più mossi e morbidi consigliamo delle schiariture naturali per dare movimento. In questo periodo dell’anno sono consigliate tonalità calde». Se il taglio è riccio corto il focus è sulla parte anteriore: optate per una frangia destrutturata. Per tutti i tagli corti si consigliano colori decisi: dal castano scuro, al rosso intenso fino al platino. Ognuna sceglierà la tonalità in base alle proprie preferenze.

Se avete scelto un taglio corto e temete l’effetto della ricrescita non fatevi prendere dal panico: «La manutenzione di un haircut corto è più frequente rispetto al taglio lungo – dicono Steri e Farina – però considerando che le future tendenze puntano a naturalezza e morbidezza poco delineate, questo problema è facilmente risolvibile, perchè se il taglio è stato fatto bene, i capelli ricresceranno mantenendo una bella forma». Quando il taglio corto ricresce, giocate con lo styling. Il trend del momento, per quanto riguarda i bob, è quello di tirare i capelli indietro per un effetto bagnato “impomatato” o pettinarli con una riga laterale.

Per quanto riguarda il taglio a “scodella”, il bowl cut è sicuramente uno degli hair cut più gettonati. Torna anche con prepotenza il taglio mullet, hair cut tanto in voga negli anni Ottanta. La differenza è tutta nella frangia che diventa corta e geometrica. Per chi ha i capelli mossi e preferisce un taglio più morbido, l’ideale è giocare con le onde, proponendo uno stile “tomboy”. Per i caschetti portati più mossi e morbidi gli esperti consigliano delle schiariture naturali e calde per dare movimento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui ContattoNews.it su Facebook