CONDIVIDI
Natale 2017, gli outfit con i piedi protagonisti

Nel periodo delle feste natalizie, gli impegni sono davvero tanti: aperitivi con i colleghi o con gli amici, cena aziendali, scambi di auguri. Apparire impeccabili a questi eventi è la regola numero uno e di certo non si può pensare di commettere errori con il look. La tendenza di quest’anno impone di costruire l’outfit a partire dalle scarpe perché pare che quella per i piedi stia diventando una vera e propria ossessione. Parola d’ordine: perfezione. Sono le nuove star e non hanno più stagioni. Impossibile nasconderli , lo impongono le passerelle. Cristalli e trasparenze, rossi magenta e neri intramontabili sono i trend da seguire per i colori delle calzature.  La creazione di gioielli studiati per l’anatomia del piede, calzature aperte in ogni stagione hanno importato una nuova tendenza particolarmente in voga da pochi mesi sulla scia del modello  americano. Sempre più richiesti sono i book fotografici e le agenzie per feet models. Tutto cambia e molto rapidamente, e a quanti conservano ancora terribili e doloranti fastidi: “don’t worry”. Anche la medicina fa passi da gigante, è proprio il caso di dirlo, dal momento che oggi esistono tecniche molto all’avanguardia per la correzione di patologie che fino a poco tempo fa rappresentavano un ostacolo alla risoluzione del problema.

Sopportare il dolore per paura, nascondere i piedi per vergogna: sono atteggiamenti che di certo non aiutano a vivere meglio, anzi troppo spesso sono  causa di ulteriori problemi all’intero apparato scheletrico, oltre che alla psiche. Deve averlo pensato anche Naomi Campbell, costretta a mostrare i piedi in bella vista nonostante due alluci molto valghi.

Natale, come risolvere il problema dei piedi doloranti.

 I piedi ormai sono diventati i protagonisti di tutte le stagioni, impossibile nascondere a sé stessi e agli altri un problema che rischia di mettere in serio pericolo la salute. Spuntate a taglio quadrato, sagomate in design, asimmetriche nelle aperture laterali, trasparenti in pvc : le scarpe indossate dalle feet models suggeriscono i nuovi dictat della salute, i piedi devono godere di ottima forma. Ma attenzione a farne solo un caso estetico, anche in questi casi è molto probabile che il chirurgo dica no all’intervento. Ebbene si anche i piedi hanno le loro regole “se non sono doloranti e infiammati e se il medico alla prima visita ritiene che non sia necessario l’intervento- spiega il chirurgo specialista Andrea Bianchi (che ha messo a punto la tecnica“PBS”,Percutaneous Bianchi System)- ,  al paziente verrà consigliato semplicemente di seguire un altro stile di vita o eventualmente ove fosse necessario di correggere la patologia con dei plantari. Nel caso in cui, invece, il vostro piede assomiglia più a quello della splendida Naomi, e siete costretti ad indossare orribili calzature per occultare storture e sofferenze come quelle dell’alluce valgo  ad esempio, niente paura, il soccorso arriva da una tecnica innovativa che vi consentirà di rimettervi in piedi subito dopo l’intervento.

Attraverso piccoli fori vengono inserite frese di dimensioni ridotte per provocare micro fratture nei punti giusti così da permettere il riallineamento delle ossa. Le fratture provocate vengono lasciate libere in modo tale che la guarigione avvenga secondo il carico reale del paziente, messo in condizioni da subito di camminare – spiega il dottor Andrea Bianchi -.  Al termine viene praticato un bendaggio che il paziente terrà all’incirca 20 giorni. I vantaggi di questa tecnica sono la rapidità dell’intervento e la riduzione della sintomatologia dolorosa. L’assenza di grosse ferite, la possibilità di successivi interventi per conservare o accentuare l’allineamento ottenuto e la totale assenza di mezzi di sintesi che provocano maggior dolore e che possono sostenere intolleranze e infezioni”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui ContattoNews.it su Facebook