CONDIVIDI
Tagli capelli: da una richiesta di Mary Quant a Vidal Sassoon nel 1963 nasce il bowl cut di oggi.

Tagli capelli Inverno 2018: il bowl cut è la rivisitazione rock del classico bob, ed è il protagonista delle passerelle di stagione. Il bowl cut prende ispirazione dal famoso taglio a cinque punte voluto da Mary Quant nel 1963. Ed è subito tendenza.

La rivoluzione della Young Generation degli anni ’60: il contesto in cui nasce il bowl cut.

Nella Londra, anni ’60 mentre l’economia inglese inizia a tirare il fiato, la scia post bellica lascia il posto ad un sentimento di ribellione misto a ottimismo che smuove gli animi della young generation. Così i ragazzi dalle mille speranze in tasca iniziano a preparare la loro rivoluzione sociale. Una rivoluzione che sfocia nell’arte, nella moda, nella musica, nel modo di vivere. Sono gli anni della Swinging London, della minigonna di Mary Quant, dei Beatles e degli Who; del focolaio di tendenze di Carnaby Street, delle contestazioni, ma anche dell’ottimismo. E proprio durante quest’epoca di fervore e di cambiamento anche il mondo dell’hairstyle rompe le regole con tendenze, tagli e stili che vogliono essere inno al nuovo, al futuro, al desiderio di sovversione.

La richiesta di Mary Quant all’hairstylist Vidal Sassoon: nasce il taglio a cinque punte, il bowl cut odierno.

È il 1963 quando Mary Quant chiede a Vidal Sassoon, visionario hairstylist inglese di nota fama, un taglio che rompesse con la tradizione. Era l’epoca della sperimentazione, dei tagli dalle linee geometriche e pulite e fu così che Sassoon scolpì sulla chioma della celebre stilista il famoso ‘taglio a cinque punte’, cinque come il numero di punte che costellavano la testa (due sulle tempie, tre sulla nuca).

Oggi, quell’haircut a cinque punte che all’epoca venne reso celebre dalla modella Peggy Moffit, rivive in quello che è un taglio corto di tendenza: il bowl cut o taglio a scodella per la sua forma bombata. Dall’allure rock e perfetto per le chiome lisce, ricorda un bob più sfilato, specie sulla nuca, e più pieno sulla parte anteriore e superiore della testa. Protagonista delle passerelle dell’autunno-inverno 2017-18 dove lo abbiamo visto sfilare nelle sue svariate versioni –  da quella con ciocche colorate di Versace alla proposta più sfilata di Byblos – è stato riproposto dai saloni come taglio must have di stagione. E le star seguono e trascinano le tendenze, e lo sfoggiano anche loro in molte varianti sul red carpet.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui ContattoNews.it su Facebook