CONDIVIDI
Saldi invernali 2018: Ecco le date di inizio per tutte le regioni italiane.

Tra il 2 gennaio e il 6 gennaio al via i saldi invernali in tutta Italia. La prima regione a partire è stata la Basilicata, a cui seguirà la Valle D’Aosta il 3 gennaio. Invece, per quanto riguarda, le altre regioni, i saldi invernali partiranno il 5 gennaio, con l’esclusione della Sicilia dove incominceranno il 6 gennaio, giorno dell’Epifania.

La stima della Confesercenti sui prossimi saldi.

La Confesercenti, in un’indagine con Swg, ha stimato una partecipazione elevata di negozianti e consumatori. Come si legge nel comunicato stampa: “Gli sconti saranno applicati da circa 280 mila attività commerciali (ovvero uno su tre degli oltre 800 mila negozi italiani), inclusa praticamente la totalità dei negozi di moda e di tessili. Inoltre, circa un italiano su due (il 47%) approfitterà dell’occasione per fare almeno un acquisto; un altro 41% valuterà le occasioni di risparmio prima di decidere se acquistare o meno. L’aumento di interesse dei consumatori viene confermato anche dalle intenzioni di spesa: chi ha già deciso di acquistare prevede in media un budget di 150 euro a persona, e l’86% si dice pronto a spendere come o più dello scorso anno.

Quest’anno, inoltre, sarà particolarmente alto lo sconto medio di partenza: il 56% dei negozi partirà con il 30%, mentre il resto praticherà riduzioni iniziali comprese tra il 40 ed il 50%”. Ha spiegato Roberto Manzoni, presidente di Fismo Confesercenti, “Un’occasione di risparmio per i consumatori, ma anche di vendita per le imprese, che cercano l’inversione di tendenza dopo l’ennesimo anno fiacco”, sottolineando che “anche le vendite di Natale, seppure positive, sono state sotto le attese” e che “nel 2017 sono spariti altri 2.400 negozi di moda, più di 6 al giorno“.

Per il Codacons i saldi sarranno un «flop».

I saldi invernali saranno un «ennesimo flop» per il Codacons, secondo il quale solo il 40% degli italiani conta di approfittarne per fare qualche acquisto e che il budget dedicato agli affari di fine stagione si ridurrà ad una media di 168 euro a famiglia, dato in calo del 7% rispetto allo scorso anno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui ContattoNews.it su Facebook