CONDIVIDI
Cecilia Rodriguez e Ignazio Moser sorprendono i fans ancora una volta per la loro ultima decisione!

Ignazio Moser, ex concorrente del Grande Fratello Vip, ha rilasciato un’intervista a “Domenica In” per la rubrica condotta da Adriano Panatta “Da campione a campione”. Cristina Parodi alla ricerca di scoop ha approfittato dell’occasione per chiedergli delle sue intenzioni di chiedere in sposa Cecilia Rodriguez. Ma lo scoop non c’è stato.

Ignazio Moser intervistato prima da Panatta e poi dalla Parodi a Domenica In.

Dopo che Ignazio ha fatto il suo ingresso sulle note di “Bello e impossibile” è venuto prima il momento delle sportive. Adriano Panatta parte dal paragone con l’ingombrante padre, il campione di ciclismo Francesco Moser: “Il ciclismo è uno sport duro, sarebbe stato difficile ripercorrere le sue orme in tempi passati, figuriamoci rifarlo in tempi moderni – ammette Nacho – Per me è stato uno svantaggio, non un vantaggio avere quel cognome. A 7 anni quando ho iniziato mi dicevano ‘sei figlio di Moser devi vincere’, quindi ero penalizzato”. Ancora sulla figura di Francesco Moser: “Tuo padre ti ha mai fatto complimenti per i tuoi successi?” e quello: “Ho vinto la prima corsa a cui ho partecipato e poi fino a 18 anni. Erano i momenti in cui più mi abbracciava, lui è all’antica”.Si parla della storica Parigi-Roubaix che Francesco Moser ha vinto tre volte e il figlio zero piazzandosi più che 80esimo. “Lo chiamavano sceriffo soprattutto per il suo carattere. Specie in casa, assolutamente in casa. La Parigi-Roubaix è una corsa particolarmente importante e significativa per la nostra famiglia, lui l’ha vinta 3 volte e ha il nome sulle docce (una particolarità di questa sfibrante gara, ndr), io 87esimo. Pensavo di fare meglio, probabilmente quel posto è ciò che meritavo”. Panatta chiede: “Quanto si fa fatica nel ciclismo? E’ stato quello che ti ha fermato?”.  Moser risponde: “Mi ha fermato prendere coscienza dei miei limiti. Ricordo che da piccolo in un tema scrissi che di mestiere volevo fare il campione di ciclismo, un po’ sopravvalutandomi, ma avevo come esempio da seguire mio padre. Poi a 23 anni capisci quali sono i tuoi mezzi e i tuoi limiti e ho realizzato che era meglio fermarsi. Ho preferito essere parte attiva di questa scelta anziché subirla”.

Prende la parola Cristina Parodi, ma lo scoop non arriva: niente matrimonio, e niente anello di fidanzamento.

Il lato sportivo dell’intervista si esaurisce velocemente.E infatti si passa a Cecilia e alla Rodriguez Family. “Le hai regalato questo bellissimo anello, vi sposate?”, chiede la Parodi. Ma Ignazio chiarisce subito la situazione e rivela: “Stiamo vivendo un bel rapporto d’amore, ci stiamo vivendo, ma non ci sono nozze in vista, ogni cosa a suo tempo, ora è presto. L’anello è stato travisato, sono cose inventate dalla stampa. In realtà è un regalo di Belen alla sorella. Io le ho fatto il braccialetto di brillanti”. Poi aggiunge “Sì, l’ho presentata in famiglia ed è andata molto bene. La mia famiglia è molto distante dal mondo dello spettacolo, è vero, siamo diversi dalla famiglia Rodriguez. All’inizio mio padre era titubante, ora va tutto benissimo”. L’ultima domanda è sul presente: “Come stavo dicendo prima, il GFVip e questo momento è una parentesi, poi tornerò ai vigneti e all’azienda”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui ContattoNews.it su Facebook