CONDIVIDI
Lavori edilizi e ecobonus, ecco tutte le detrazioni del 2018 confermate nella legge di Bilancio

Tutte le novità sul Bonus Verde introdotto nella legge di Bilancio 2018. Il bonus verde è una detrazione fiscale del 36% dall’IRPEF per le spese sostenute in «sistemazione del verde». Una detrazione introdotta per il solo anno 2018 (salvo proroghe future). Vediamo nel dettaglio tutte le novità.

Bonus Verde: chi può usufruire della detrazione e come ottenerla.

I proprietari di terrazzi e giardini che procederanno alla sistemazione del verde, è previsto il “bonus verde”. Si tratta di una detrazione fiscale del 36% per chi acquista alberi e piante, effettua la sistemazione di siepi e prati, realizza o migliora impianti di irrigazione. La detrazione sui lavori di giardinaggio, che comprende anche le spese di progettazione delle aree verdi, è ammessa su un tetto di spesa annuo di 5.000 euro ed viene riconosciuta anche per i lavori nei cortili e nei giardini condominiali.

Nel caso, di parti comuni dei condomìni, l’importo dell’agevolazione sarà rapportato alle singole unità. Facendo un esempio, se si effettuano lavori di ristrutturazione delle aree verdi di un condominio con 10 unità abitative, si potranno spendere fino a 50mila euro, sempre considerando il limite di spesa di 5000 euro per singola unità. Se invece sono 20 gli alloggi, si potranno spendere fino a 100 mila euro. Inoltre, la manovra impone che: «i pagamenti siano effettuati con strumenti idonei a consentire la tracciabilità delle operazioni». Perciò, verranno utilizzati i bonifici “parlanti”, gli stessi richiesti per le detrazioni sul recupero edilizio e il risparmio energetico. In questo caso, gli importi saranno restituiti in dieci anni, con rate annuali massime da 180 euro fino ad arrivare a 1.800 euro complessivi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui ContattoNews.it su Facebook