CONDIVIDI
Tendenze Moda: la

I pantaloni dell’Inverno 2018 sono quelli del tailleur nero firmato Stella McCartney indossato da Claire Foy, la “Regina Elisabetta”, ai Golden Globe. Il dress code di denuncia dei Golden Globes per il women empowerment è in realtà il dress code dell’eleganza. Ogni moda ha il suo tempo, ma non per il nero, non per il tailleur pantalone, non per Claire Foy. E non per le donne. E neanche per i pantaloni nell’Inverno 2018, grande passepartout ora e sempre.

La scelta unita e compatta del dress code ai Golden Globes per dire no alle molestie ed agli abusi.

Il movimento di denuncia contro le molestie sessuali ha trovato sul red carpet dei Golden Globe Awards 2018 la sua espressione stilistica più forte e compatta e – a suon di hashtag #whyiwearblack #onsundaywewearblack e #timesup – tutte le attrici di Hollywood hanno indossato look total black per esprimere la loro solidarietà femminile a sostegno del women empowerment. Ma soprattutto per dire basta al silenzio e affermare – attraverso la scelta del nero – che il tempo di tollerare gli abusi, le discriminazioni, le molestie è finito.

Nessuna defezione e nessun altro colore sul tappeto rosso quest’anno, a sottolineare non solo la forza e l’unione delle “sisters” (ovvero le attrici e le donne della televisione americane che hanno fondato il movimento Time’s Up Now che sostiene le donne vittime di molestie), ma anche il simbolismo potente di questo colore-non-colore. Inoltre il nero è il colore più elegante di sempre. Vi basterà guardare l’attrice Claire Foy, aka la Regina Elisabetta nella serie cult The Crown, per capire che è la scelta più giusta da fare da tutti i punti di vista. Perché conferisce eleganza, attitude e portamento soprattutto se declinato su un tailleur nero.

Il tailleur nero di Stella McCartney indossato da… La Regina Elisabetta!

Il modello indossato da Claire Foy non è modello di tailleur qualsiasi. Firmato Stella McCartney è l’ispirazione perfetta per scegliere il prossimo tailleur elegante da indossare nell’Inverno 2018 e oltre. Non è il classico completo giacca e gonna, ma un tailleur con i pantaloni dalla silhouette furba e versatile. Innanzitutto per quanto riguarda il blazer: il modello doppiopetto non è né over né particolarmente sciancrato e si porta da solo, o anche abbinato on dolcevita, t-shirt o camicie bianche. Si abbina al suo pantalone palazzo ma anche sui jeans e come capospalla di primavera. Lo stesso discorso vale per i pantaloni larghi: da spezzare,con accostamenti audaci e magari inediti per esempio con una felpa sporty.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui ContattoNews.it su Facebook