CONDIVIDI
Tagli capelli 2018: il re indiscusso tra le tendenze dell'anno è il bowl cut, il taglio a scodella!

Tra i tagli capelli corti più cool del 2018 senz’altro il bowl cut è divenuto re indiscusso. Il bowl cut è il classico taglio a scodella, uno stile boyish vintage, un ritorno dagli anni ’60 rivisitato in versione urban chic. Si tratta di un taglio corto dalle diverse sfaccettature, sceglietelo sopra le orecchie se avete dei lineamenti dolci, sotto le orecchie se siete delle ragazze sportive. Il bowl cut è di facile mantenimento, si asciuga in pochi minuti con phon e spazzola e, se optate per la versione più lunga i bigodini per capelli sono ottimi. Inoltre questo taglio, il mitico bowl cut, si abbina a tutti i colori capelli 2018.

Il taglio a scodella, da sempre nell’immaginario collettivo associato alla miniskirt (hanno la stessa “mamma”: Mary Quant!) verrà poi reso iconico e noto in tutto il mondo dalla modella Peggy Moffit, tra le prime a esportare il taglio chiamato “a 5 punte” perché la tecnica originale del bowl cut prevede proprio tre punte sulla nuca e due sulle tempie, la parte alta della testa piena e arrotondata con una frangetta lineare e il retro del taglio “svuotato” e concavo come una scodella.

Come nasce il bowl cut: dalla richiesta di Mary Quant e la realizzazione di Vidal Sassoon. 

È il 1963 quando Mary Quant chiede a Vidal Sassoon, visionario hairstylist inglese di nota fama, un taglio che rompesse con la tradizione. Era l’epoca della sperimentazione, dei tagli dalle linee geometriche e pulite e fu così che Sassoon scolpì sulla chioma della celebre stilista il famoso ‘taglio a cinque punte’, cinque come il numero di punte che costellavano la testa (due sulle tempie, tre sulla nuca).

Oggi, quell’haircut a cinque punte che all’epoca venne reso celebre, come già accennato, dalla modella Peggy Moffit, rivive in quello che è un taglio corto di tendenza: il bowl cut o taglio a scodella per la sua forma bombata. Dall’allure rock e perfetto per le chiome lisce, ricorda un bob più sfilato, specie sulla nuca, e più pieno sulla parte anteriore e superiore della testa. Protagonista delle passerelle dell’autunno-inverno 2017-18 dove lo abbiamo visto sfilare nelle sue svariate versioni –  da quella con ciocche colorate di Versace alla proposta più sfilata di Byblos – è stato riproposto dai saloni come taglio must have di stagione. E le star seguono e trascinano le tendenze, e lo sfoggiano anche loro in molte varianti sul red carpet.

Come sfoggiare il bowl cut oggi!

Questa tipologia di hairstyle è molto versatile ed eclettica, si adatta praticamente a tutte le forme di viso. Il bowl cut liscio è senza dubbio quello più in voga e facile da mettere in piega, ma sono sempre di più le donne che sfoggiano capelli a scodella mossi o ricci. Tutto sta nel saper individuare un serio professionista dell’hairstyle che riesca a riprodurre un bowl cut in piena regola e ben fatto.

Il bowl cut nel 2018 conoscerà una seconda giovinezza e si presterà a tantissime varianti sul tema differenti tra cui poter scegliere. Il bowl cut per capelli lisci pari sarà uno dei tagli corti più richiesti a parrucchieri. Il bowl cut con ciuffo laterale è invece un’ottima soluzione per chi è alla ricerca di un taglio corto dal mood androgino e sbarazzino, diverso dal classico pixie cut. Chi desidera, invece, sfoggiare un hairstyle più originale potrà optare per capelli a scodella scalati e asimmetrici, decisamente fuori dagli schemi. Un altro modo per rendere più particolare il bowl cut è abbinarlo a una frangetta corta e sfilata, frastagliata e irregolare. Infine, è possibile sfoggiare il taglio a scodella con un pizzico di pazzia tingendo i capelli di tonalità inusuali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui ContattoNews.it su Facebook