CONDIVIDI
Amnistia e indulto, carceri e detenuti, le ultime news al 20 gennaio 2018

Amnistia e carceri, le ultime news ad oggi, 20 gennaio 2018: la visita di Papa Francesco alle detenute di Santiago. Papa Francesco è sempre stato molto vicino ai detenuti, e ultimamente si è di nuovo espresso sulle condizioni di vita nelle carceri e sui progetti di reinserimento. Il Papa è stato in visita al carcere femminile San Joaquin di Santiago, dove ha incontrato 400 detenute. Ad accogliere li Papa all’interno del carcere è Suor Nelly, che è stata ringraziata dal Santo Padre per la sua missione e per la sua testimonianza. Il Papa ha spiegato che ogni pena deve avere un orizzonte, perché laddove non si intravede un futuro, non si tratta di sconto della pena ma di tortura. A riportare le parole del Santo Padre è Famiglia Cristiana: “Ogni pena deve avere un orizzonte, l’orizzonte del reinserimento, devo prepararmi per il reinserimento, questo dovete esigerlo da voi stesse e dalla società”, dice il Papa incontrando 400 detenute nel carcere femminile di Santiago affidato dal Governo, fino al 1996, alle suore della Congregazione del Buon Pastore”. Il Papa ribadisce l’importanza di vedere un futuro: le detenute sono chiamate, durante la pena, a generare il loro futuro, di farlo crescere.

Le ultime news dal mondo del carcere al 20 gennaio 2018, scagionato il gioielliere che uccise il rapinatore: fu legittima difesa.

La procura di Pisa ha riconosciuto la legittima difesa per Daniele Ferretti, il commerciante che ha ucciso, con un colpo di pistola, un rapinatore che, insieme ad altri complici, ha assalito la sua gioielleria. Ad aprire per primo il fuoco, infatti, è stato il complice del rapinatore ucciso, ed il commerciante, che ha cessato l’attività per lo choc subito, non ha potuto far altro che difendersi. Per Daniele Ferretti è stata chiesta l’archiviazione, ed a renderlo noto è il procuratore Alessandro Crini: “Ai malviventi abbiano contestato anche il reato di tentato omicidio in concorso oltre che la tentata rapina e il porto abusivo di armi. La perizia balistica dei nostri consulenti ha infatti stabilito che il commerciante Daniele Ferretti sparò con la sua pistola legalmente detenuta successivamente ai colpi esplosi dai rapinatori”. Qui puoi trovare tutte le ultime news su amnistia, indulto e carceri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui ContattoNews.it su Facebook